Home » Attualità » Personaggi Tv » Il Ballo delle Debuttanti e i sentimenti peggiori di Amici

Il Ballo delle Debuttanti e i sentimenti peggiori di Amici

| , , ,

Ieri sera, dopo il Moto Gp, ho visto la prima puntata della nuova edizione di Amici. Ma hanno fatto fuori Maria De Filippi? Perchè c'era Rita Dalla Chiesa? Scambio di studi? Questo Ballo delle Debuttanti è fenomenale, in pratica a Mediaset hanno deciso di mandare in onda il peggio di Amici: l'odio, la denigrazione, i deliri di onnipotenza e di superiorità, l'eterna lotta tra bene e male, un non so che di lotta di classe, insomma, tutto il bello dell'umanità racchiusto in uno spin off di Amici.

Da notare anche la presenza di Rita, una donna d'altri tempi che in mezzo a quel marasma di cattivi sentimenti capita proprio a fagiuolo: tenta di rendere elegante e civile una trasmissione che parte da opposti presupposti. 

Altra particolarità? Bè, il surrogato della Celentano che chiede alle concorrenti di fare una passeggiata con inchino. Ha la faccia ancora più antipatica della Celentano e delle ossa che le spuntano dalle spalle che farebbero invidia a Victoria Beckham. La degna compagnia televisiva di un Iancu che senza la sua spalla preferita di Amici risulta imbarazzante quanto la sua difesa degli antichi costumi.

Ah, ma poi come si può pretendere di mettere in piedi una trasmissione con televoto che propone da una parte degli antipatici rompicoglioni che si autodefiniscono chic e dall'altra dei simpatici bonaccioni che da subito risultano più accattivanti. Suvvia, o si ammette che il televoto è fasullo o si ammette da subito che non c'è partita.
Dobbiamo dire qualcosa su Garrison? Con quella cartelletta in mano, che legge rigorosamente riga dopo riga, fa quasi tenerezza. Mai conduttore fu più adeguato. Lo vedrei bene sul palco dell'Ariston ad annunciare i cantanti e i rispettivi direttori d'orchestra.

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Enzo Mazza, presidente Fimi, su Format. Con sei mesi di ritardo…

Miss Italia 2008 è Miriam Leone

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.