Home » Attualità » Personaggi » Iconize picchiato per strada: “Il bullismo è terribile, sono stufo”

Iconize picchiato per strada: “Il bullismo è terribile, sono stufo”

| |

Iconize, all’anagrafe Marco Ferrero, è stato picchiato per strada. Attraverso il suo profilo Instagram, il ragazzo ha raccontato ai fan quanto successo e ha mostrato i segni che tre cretini gli hanno lasciato in volto. Il bullismo, purtroppo, è più vivo che mai.

Iconize picchiato per strada

Anche Iconize è stato vittima di bullismo. Marco Ferrero, attraverso il suo profilo Instagram, ha raccontato ai fan di essere stato picchiato per strada. Il ragazzo ha dichiarato:

“Ciao ragazzi, ho pensato molto se fare questo video, ma poi ho detto ‘Meglio far sapere alle persone quel che succede in giro’ visto che posso comunicare, ho in mano un potere di comunicazione che non molti hanno. Ieri sera sono uscito con il mio cane a fare una passeggiata e tre ragazzi mi hanno fermato per chiedermi una sigaretta. Io la sigaretta non ce l’avevo e quindi ho detto di no. Uno di loro mi ha urlato ‘Fr*cio!’. Io ho risposto, perché non ho timori o paure, io sono felicissimo di essere chi sono e dove sono arrivato. Uno si è girato e mi ha tirato un pugno. Io li sono rimasto un po’ sotto shock, loro sono scappati e io sono salito a casa. Ho chiamato mia mamma e poi mi sono messo a dormire”.

Iconize è giustamente affranto per quanto è successo. Uno dei tre aggressori gli ha sganciato un pugno in volto che avrebbe potuto causare danni ben più gravi di un semplice livido. Oltre alla violenza fisica, però, a far male è anche quella verbale. Nessuno ha il diritto di offendere o picchiare un’altra persona, mai.

Il bullismo: una piaga senza fine

Iconize ha proseguito:

“Questo è bullismo puro. Perché si viene bullizzati? A volte nasce perché hai gli occhiali, l’apparecchio, dei chili di troppo, sei gay, sei lesbica. Cerchiamo tutti quanti la libertà e poi ci sono questi pregiudizi inutili. Voi sapete che vergogna si prova ad essere bullizzati? Sapete che le persone bullizzate pensano di avere qualcosa di sbagliato solo perché qualcuno li insulta? A voi sembra una cosa corretta, visto che siamo tutti alla ricerca della libertà e poi voi non la date ad alcune persone? Solo perché sono diverse? Magari anche migliori di altri, perché se una persona è creativa non vuol dire solo perché è gay, magari fa più successo delle altre persone. Nella vita è meglio difendere qualcuno dare una mano, essere amico o spendere una parola bella per qualcuno piuttosto che offendere o dare un pugno in faccia”.

Iconize ha cercato di sensibilizzare i follower sul tema del bullismo. Purtroppo, ad oggi se ne parla tanto, ma i frutti sono pochi. Purtroppo la cattiveria continua a dilagare e non accenna a mollare la presa. Eppure, l’emergenza Coronavirus avrebbe dovuto insegnare qualcosa anche a questi delinquenti da quattro soldi.

Visualizza questo post su Instagram

In un momento come questo dove diciamo che ci manca stare con amici e vedere persone spesso c’è ancora più odio! Il bullismo é terribile e i preconcetti ancora di più! SONO STUFO.

Un post condiviso da Marco Ferrero (@iconize) in data: 12 Mag 2020 alle ore 3:21 PDT

Tag

La vita bugiarda degli adulti: tutto sulla nuova serie tv Netflix

Michele Bravi, il nuovo singolo “La vita breve dei coriandoli”: data d’uscita

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.