I Video Music Awards 2011, Jo Calderone, i tamarri e la Britney che fa tenerezza

Dei Video Music Awards 2011 di MTV ho visto poco, ma quel che ho visto m’Š bastato:

Lady Gaga che interpreta Jo Calderone, curioso incrocio tra il John Travolta di Grease e il Ray Romano di Tutti Amano Raymond (ah, durante l’esibizione Š caduta di nuovo: deve soffrire della stessa sindrome che colpisce Carolina Kostner)

Nicki Minaj abbigliata in modo improponibile (tipo patchwork vivente, o Arlecchino dopo che un gigante gli ha starnutito nell’armadio).

– Troppi tamarri hip hop. Troppi davvero.

Britney Spears, quella che dieci anni fa era all’avanguardia, confrontata con la new generation di grintose ed ambiziose stelline mi ha fatto una certa tenerezza (come afferma anche il Daveblog).

BeyoncŠ sempre pi— superstar (ed ora anche pregnant). Spero abbia almeno un difetto nascosto da qualche parte, perchŠ altrimenti Š sovrumana.

L’elite della musica mondiale teenager, ad ogni modo, sembra essere attualmente rappresentata da personaggi come Lady Gaga, Justin Bieber, Katy Perry, Nicki Minaj, Lil Wayne, Adele, Bruno Mars. A parte che mi Š bastato allontanarmi un paio d’anni per non riconoscere pi— la met… dei premiati, potrei fare mille commenti sarcastici che farebbero infuriare i fan ormonosi, e invece ne faccio uno ragionato: l’MTV di oggi sembra sempre pi— distante da quella d’origine.

Diverse realt… musicali sono andate svanendo in favore di un glam ‘lustrini e paillettes’ che sinceramente non riesco a decodificare del tutto. Suppongo che il non essere pi— teenager c’entri qualcosa, e sia ci• che – agli occhi di noi figli degli anni ’80 – pu• far apparire certi vincitori e certi atteggiamenti come delle sesquipedali boiate. Suppongo che, tra un decennio, i teenager di oggi diranno cose simili circa le star del 2020.

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mtv Video Music Awards 2011: Kim Kardashian presentatrice d'eccezione

Elisabetta Canalis News: confermata nel cast di Ballando con le stelle USA

Leggi anche
Contents.media