Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Guida all’interpretazione dei sogni ricorrenti

interpretazione dei sogni

L'interpretazione dei sogni ricorrenti: fantasia o verità? Cerchiamo di scoprire tutti i misteri che si nascondo dietro le simbologie oniriche

L’interpretazione dei sogni è sicuramente uno degli argomenti più curiosi e discussi della psicoanalisi di cui, un certo Signor Freud, ne è certamente il padre fondatore. I discorsi sull’interpretazione dei sogni sono sempre interessanti perché tutti sogniamo. Tutti siamo poi coscienti di farlo tutte le notti, oppure una notte ogni tanto. Quali misteri si celano dietro un onirico paesaggio innevato, oppure un paio di scarpe immaginarie, o ancora dietro a dei denti di fantasia? Proviamo a scoprirlo insieme.

Interpretazione dei sogni secondo Freud

Pubblicata nel 1899 in lingua tedesca, l’opera “L’interpretazione dei sogni” divenne presto una pietra miliare nelle pratiche della psicoanalisi. Questo testo infatti, rappresenta un vero e proprio spartiacque in materia. Si passò, infatti, dalla teoria della “libera associazione di idee” per elaborare le problematiche dell’inconscio del paziente, all’analizzare i sogni in quanto oggetto libero da qualsiasi attività di censura della ragione umana.

Se ancora non fosse sufficientemente chiaro, per capire la rilevanza di questo libro di Freud, basti pensare che prima di esso la realtà onirica era considerata assolutamente inutile nell’analisi psicologica.

Era difatti relegata a dei marginali risvolti piuttosto superficiali. Le critiche iniziali al lavoro freudiano furono molto aspre infatti. La storia però ci insegna che queste prime considerazioni, sono la chiave di volta delle più grandi scoperte!

Freud ovviamente non era uno sprovveduto, sapeva benissimo cosa stava facendo e che tipo di risonanza e reazione avrebbe scatenato nell’opinione pubblica. Fu questo il motivo per cui scrisse subito un ampio volume con l’intento di anticipare tutte le domande più o meno sensate che sarebbero nate dal suo lavoro. Arrivò addirittura a spiegare come il sogno rappresenti una regressione della psiche dal mondo della ragione a quello della percezione. Ecco perché il sogno è la materia perfetta per analizzare la psiche di un paziente. Ovvero perché il paziente è libero, nel senso più totale del termine.

La teoria di Freud

La teoria freudiana dunque, vede nel sogno un collegamento diretto e libero tra inconscio e conscio.

Per creare questo contatto tra i due poli opposti dell’essere umano, si ricorreva all’ipnosi. Dopo gli studi psicoanalitici, però, si capì che effettivamente lavorare sui sogni era più immediato ed efficace, anche per il paziente. Alcuni sogni strani, ricorrenti o particolarmente curiosi, significano l’insorgenza di disturbi neuro-fisiologici più o meno gravi.

Il meccanismo che la psiche attua, secondo Freud è il seguente: più un fatto o un evento è traumatico e doloroso, più l’Io lo censura. Quest’ultimo lo porta quindi nel subconscio così da non farlo più uscire e quindi non soffrire ulteriormente. Il punto è che più di cerca di rimuoverlo, inconsciamente, e più questo risgorge a livello metaforico con simbologie precise nei sogni.

Dormendo, infatti, l’autocensura si allenta ma non sparisce del tutto. Se per esempio un lutto ci ha sconvolto e vogliamo rimuoverlo, durante il sogno rappresenteremo tale lutto con simboli precisi. Esattamente come a voler trovare un compromesso tra le esigenze dell’inconscio emotivo e la coscienza ferita.

Questo è il motivo principale per cui a primo acchito, quando ci svegliamo dopo un sogno turbolento ci sentiamo confusi.

I sogni vengono fatti nella fase del sonno più profondo, la fase REM, in cui l’unica soluzione per la coscienza di non soffrire nuovamente per il ricordo del trauma è svegliarsi. Tutti i sogni quindi, rappresentano qualcosa di nascosto o il desiderio di un pensiero che vuole esprimere il proprio “rimosso”.

Libri sulla interpretazione dei sogni

La parola desiderio in qualsiasi accezione la intendiate, è proprio il punto nevralgico dell’interpretazione dei sogni.

Ci sono libri da poter consultare per approfondire le informazione e divertirci a interpretare i sogni che facciamo? Ovviamente sì, la letteratura psicoanalitica ha un vastissimo repertorio e potete trovare i volumi in tutte le librerie.

Se invece preferite rivolgervi allo shopping online, su Amazon trovate molti testi validi e, come sapete, potete contare su una spedizione rapida, sicura, tracciabile come e quando volete e una politica di resi attendibile. Di seguito, potete vedere appunto alcuni volumi disponibili sull’ e-commerce di Amazon.

L’interpretazione dei sogni. Ediz. integrale di Sigmund Freud

Ecco il testo principe della psicoanalisi.

Non bisogna per forza essere degli scienziati per avvicinarsi a questo testo, visto che il linguaggio risulta estremamente chiaro e scorrevole. Con questo volume si riesce ad avere libero accesso all’analisi di molte nevrosi e psicosi che trovano nei sogni una via di espressione efficace.

Il trauma dimenticato. L’interpretazione dei sogni nelle psicoterapie: storia, teoria, tecnica

Questo manuale è un tantino più specifico e specialistico. Per questo motivo è indirizzato soprattutto agli addetti ai lavori o agli studenti di psicologia che vogliono approfondire i risvolti (più o meno felici) della psicoanalisi.

Dizionario dei sogni. Come trovare nel nostro inconscio le chiavi del futuro

Questo libro è destinato ad una lettura decisamente “easy”. Qui potete trovare i simboli psicoanalitici dei vostri sogni ed anche i significati divinatori che questi simboli rappresentano.

I simboli dei sogni. Analisi psicologica, psicoanalitica, esoterica e mitologica. La guida più ampia e completa alle simbologie oniriche

Ecco un ordine alfabetico che tocca il mondo onirico nella sua totalità e cerca di analizzare in profondità, tutti i simboli. E’ una lettura adatta agli studiosi così come alle persone estranee all’argomento.

Sognare la neve

La tradizione popolare dà ai sogni una valenza tutta sua, a libera interpretazione. Questa però spesso viene messa in discussione o addirittura sconfessata, dai sapienti studi psicoanalitici.

Cosa significa sognare la neve? La tradizione individua questo elemento come la premonizione di un qualche evento o periodo negativo che sta per affacciarsi nella vita della persona. Tuttavia, come potete immaginare, gli studiosi ne danno un significato più profondo.

Secondo Carl Gustav Jung, altro personaggio illuminante negli studi della e sulla psicoanalisi, la neve simboleggia uno stato di isolamento di una persona. Questa persona ha un’indole sognatrice ed introversa che non ha abbastanza energie per contrastare le problematiche della vita reale.

Freud invece, molto più incline ai risvolti sessuali nascosti dietro qualsiasi aspetto della vita umana, analizza la neve come un blocco sessuale da parte del paziente che non si lascia andare a qualsiasi tipo di piacere, quello sessuale incluso.

Altri significati

La neve però potrebbe anche simboleggiare la purezza. Ciò dipende sempre dalla connessione che si crea con gli altri simboli del sogno. Inoltre, sognare la neve che cade può avere significati positivi se collegati a ricordi di infanzia o a una sensazione gioiosa.

Sognare la neve mentre siete in casa, può nascondere due significati opposti. Se in casa si avverte una atmosfera accogliente, il sogno sarà positivo. Se, invece, avvertite senso di tristezza o solitudine, la storia cambia. Farlo poi in contesti assurdi o fuori stagione può essere chiaro segnale di un desiderio di cambiamento profondo mentre la neve sporca o che si scioglie, simboleggia qualcosa di negativo che vi mette ansia e stress.

Sognare scarpe

Tra gli elementi più ricorrenti nei sogni, ci sono proprio le scarpe. In linea generale possiamo dire che le scarpe rappresentano il legame con la realtà, come ci approcciamo alla sfera professionale, relazionale. Quindi, come “camminiamo” nella nostra vita con la nostra identità. Possono però avere anche connotati più sensuali e seduttivi, a seconda delle situazioni oniriche.

Per esempio, un particolare modello di scarpe, quindi da ginnastica, col tacco o degli scarponi, identificano il nostro modo di vivere la vita, i nostri desideri e velleità. Lo stato in cui si trovano queste scarpe, quindi sporche, nuove, rotte, pulite, al contrario determinano il grado di amore per sé e in che modo si sta procedendo nella propria esistenza.

I modelli di scarpe

Scarpe iconicamente sexy come i tacchi a spillo e simili, rappresentano ovviamente una seduzione esplicita o latente. Questa è tipica di chi nella vita pratica è completamente all’opposto ed ha paura di mostrarsi in un certo modo.

Sognare scarpe nuove o di trovarsi con migliaia di paia davanti, significa aver voglia di novità. Oppure, può significare di non riuscire a prendere una decisione importante perché di fronte a tutte quelle paia, entrate in crisi.

Scarpe lucide ed eleganti o scarpe comode e sportive, sono segno di grande autostima ed ottimismo mentre quelle col tacco, oltre alla sensualità, denotano una forte ambizione. Se si sogna di camminare a piedi nudi, significa essere libero e fiducioso. Mentre sognare di lasciare le scarpe in un posto e poi non trovarle più, simboleggia il modo in cui percepisci te stesso e come ti fai percepire dagli altri.

L’azione di metterle o toglierle, secondo Freud, ha connotazione sessuale poiché il piede è un simbolo fallico e la scarpa, è il simbolo della sessualità femminile. Quindi l’azione può significare un desiderio di liberazione oppure la ricerca di un soddisfacimento completo.

Sognare denti

La tradizione popolare dice che sognare i denti, soprattutto se cadono, significa presagio di un qualche dramma in arrivo. La psicoanalisi, cosa dice in merito? Iniziamo col dire che i denti, nella vita reale, sono fondamentali per comunicare, nutrirci e sorridere. Freud, inoltre, li annoverò come elemento tipico dei sogni ricorrenti.

Cominciando dalle interpretazioni più facili, sognare denti perfetti e puliti significa essere ottimisti e sereni. Il contrario, denota uno stato di turbamento. Quando si tratta di perderli invece, le premonizioni non c’entrano assolutamente nulla. Significa, infatti, che si sta perdendo qualcuno o qualcosa di veramente importante. Non è un caso che molto spesso, i sogni che includono la presenza dei denti siano sogni inerenti alla famiglia.

In altri casi però, i denti possono essere collegati alla sensualità di un sorriso accattivante, all’immagine pubblica di facciata o apparenza. Questa magari ci può arrecare pesantezza, o problemi di comunicazione nei confronti di una determinata persona. Oppure, alla tenacia e alla determinazione, se parliamo soprattutto dei molari, i denti atti alla masticazione.

© Riproduzione riservata
Leggi anche