Guglielmo Marconi non ha inventato la Radio

Chi ha inventato la Tv? Pippo Baudo? No, è più complicato, troppo per accennarne al volo…

E la Radio? Marconi, direte voi.

Invece no.

Anzi sì, non scherziamo.

Ma non solo lui: la radio che ascoltiamo oggi abitualmente, quella che trasmette in effeemme, ha compiuto ieri 77 anni ed è opera di un certo Armstrong.

Il nostro ha purtroppo per lui scelto di fare una brutta fine, come ricorda History Channel:

Il 24 gennaio del 1933 – scrive la newsletter del canale tematico- l'ingegnere americano Edwin Armstrong brevetta una radio che trasmetta in modulazione di frequenza.

Nascono così le radio FM (a modulazione di frequenza): la trasmissione dei segnali radio avviene intervenendo non più sull'ampiezza delle onde ma sulla loro frequenza. Il tutto a vantaggio della pulizia del segnale quindi la qualità dell'audio migliora nettamente.

In un primo momento Armstrong venne snobbato da tutti. Solo intorno al 1945 le grandi Case cercheranno di appropriarsi dell'invenzione dando luogo ad una battaglia legale in cui Armstrong perderà. Morirà suicida il 31 gennaio del 1954.

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Com'è nata la fortuna di Berlusconi? Agli italiani non interessa, e forse non è così strano…

Grande Fratello 10, cronaca della quattordicesima puntata

Leggi anche
Contents.media