Notizie.it logo

Guendalina Tavassi come Pamela Prati: “Ho avuto un fidanzato fantasma”

guendalina tavassi

Guendalina Tavassi ha condiviso con i followers di Instagram una chat di diversi anni fa con un fidanzato fantasma: poteva finire come Pamela Prati.

Sappiamo che alla ex gieffina Guendalina Tavassi piace mettere il becco un po’ dappertutto. Questa volta però ha condiviso con i suoi tantissimi followers di Instagram una testimonianza che ha aggiunto l’ennesimo tassello al caso Pamela Prati. La Tavassi infatti ha condiviso alcune conversazioni avventure tanti anni fa tramite i social con una persona che per qualche tempo è stato il suo fidanzato fantasma. La ex gieffina però non è stupida, anzi. E ha scoperto praticamente subito che si trattava di una truffa ai suoi danni. Ben organizzata, ma fasulla.

Il fidanzato fantasma di Guendalina Tavassi

Tra le storie di Instagram sponsorizzate di un centro massaggi e di un beverozzo miracoloso, la ex gieffina Guendalina Tavassi ha pubblicato l’annuncio di un nuovo post con la pubblicità dei suoi costumi da bagno, codici sconto a profusione e, finalmente, la serata rilassante guardando la televisione. In televisione non ha potuto fare a meno di godersi ‘Live – Non è la D’Urso’ con le grandi novità portate dall’intervista a Eliana Michelazzo.

La puntata del programma di Barbara D’Urso si è focalizzata ancora una volta interamente sul caso legato al fidanzato inesistente di Pamela Prati e a tutti i personaggi collegati. Ed è qui che la Tavassi ha voluto finalmente fare una rivelazione che ha stupito i suoi followers, ma che ha fatto molto piacere, perché ha dimostrato ancora una volta quanto la ragazza sia scaltra e intelligente, a differenza forse di altri personaggi del mondo dello spettacolo.

guendalina tavassi

Nelle storie di Instagram della Tavassi è comparso un messaggio: “Non mi sono mai espressa a riguardo… Ma so la verità ed aspettavo questo momento da 9 lunghi anni“. Cosa è successo 9 anni fa? Qualcosa di molto simile a quello che sta succedendo alla Prati e che è successo ad Alfonso Signorini, Sara Varone, Manuela Arcuri e a quanto pare anche a Barbara D’Urso. Ognuno l’ha scoperto con i propri tempi, ma tutti sono arrivati alla verità. La Tavassi ci è arrivata praticamente subito ed è stata una delle più veloci a liberarsi da questa farsa. Anche con lei hanno cercato di mettere in piedi la storia del fidanzato fantasma.

Caso simile a Pamela Prati

Precisamente 8 anni fa ci provarono anche con me” scrive Guendalina Tavassi su Instagram. E pubblica lo screenshot di una vecchia chat, cancellando in qualche modo la conversazione per provare che effettivamente c’è stato uno scambio solerte di messaggi, ma senza mostrare proprio tutto quello che lei e questo fidanzato fantasma si sono scritti, giustamente.

Il nome del fantomatico fidanzato che le scriveva da Facebook era, guarda caso, Lorenzo Coppi. Coppi è il cognome che ritorna sempre in questa faccenda. E’ quello del marito di Eliana Michelazzo e del fidanzato fantasma di Barbara D’Urso, ad esempio. La conversazione è del 2011.

guendalina tavassi

Pubblicando alcune risposte che ha avuto alle sue storie di Instagram, Guendalina Tavassi ha spiegato che lei ha sempre ritenuto sia la sua storia con questo Lorenzo Coppi che quella della Michelazzo col marito, che quella della Prati con Caltagirone, una farsa. Eppure non è mai riuscita a spiegarsi il perché di questa trovata. Adesso forse può trovare qualche risposta ai suoi dubbi. Intanto si merita un applauso per non essere caduta vittima di queste manipolazioni.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Laura Anna Gritti
Architetto di formazione montessoriana, classe 1980 e bergamasca DOC, preferisco scrivere piuttosto che parlare. Ottima ascoltatrice e pessima osservatrice, con i miei testi mi piace riportare in maniera comprensibile a tutti anche gli argomenti più complessi. Appassionata di edilizia tradizionale e di jazz, adoro scrivere di trash per aggiungere quel pizzico di cinismo che riporta con i piedi per terra anche i sognatori incalliti.
Leggi anche