Gravidanza: ecco quali sono i primi sintomi

gravidanza

Le mestruazioni sono in ritardo e non riesci a pensare ad altro? il cuore ti batte forte. Come puoi scoprire se sei in gravidanza? Come riconoscerne i sintomi? Quali sono e quando compaiono per la prima volta? Stai pensando che questa situazione cambierà sicuramente la tua vita! Eh sì , perché un figlio è un’esperienza a cui forse non eri preparata, oppure non lo avevi programmato.

Gravidanza

La gravidanza è uno dei momenti più importanti nella vita di una donna, ma può anche essere uno dei più difficili dati i vari stati d’animo e sintomi fisici che questa può arrecare. Alle volte non si è preparate o si è troppo giovani per affrontarla ma sicuramente se ben vissuta è e rimarrà un esperienza unica.

La durata della gravidanza di nove mesi è normalmente stabilita in quaranta settimane. La prima di queste inizia l’ultimo giorno di ciclo, momento in cui l’ovaio è pronto a produrre un nuovo ovulo. Nella seconda settimana l’utero si prepara ad accogliere la cellula uovo.

Durante la terza settimana lo spermatozoo è risalito attraverso l’utero e tuba raggiungendo l’ovulo e fecondandolo. Alla quarta settimana si può fare un esame del sangue, il test Beta HGC , tramite il quale si conferma finalmente lo stato di gravidanza. Può anche essere effettuata un’ecografia capace di individuare il sacco gestazionale.

Ma nel frattempo ? Cioè fra la prima e la quarta settimana come puoi sapere se sei in gravidanza? Puoi correre in farmacia e ritirare il test di gravidanza ma per essere sicura al 100% dovrai aspettare ancora.

Tuttavia se avrai dei sintomi, segnali che dentro di te qualcosa sta cambiando, si sta formando una vita.

Possibili sintomi

Ci sono dei sintomi della gravidanza che possono dirti subito se sei in dolce attesa. Alcuni di questi possono presentarsi nel momento in cui le mestruazioni ritardano, ma anche dopo una settimana o due da quando l’Ovulo è stato fecondato. In realtà, le statistiche dicono che 7 donne su 10 presentano sintomi quando ormai sono incinte già da sei settimane.

Oggi scopriremo quali sono, quali stai provando e perché si verificano.

Ne elenchiamo alcuni e poi spiegheremo nel dettaglio solo alcuni di essi:

  • Perdite da impianto dell’embrione
  • Ritardo mestruazioni
  • Cambiamenti nel seno
  • Nausee
  • Sonnolenza
  • Stanchezza
  • Crampi all’addome
  • Mal di testa
  • Urinazione frequente

Questi sintomi variano da donna a donna e possiamo dire che tra tutti, quello più indice di probabile gravidanza è sicuramente la mancanza di mestruazioni. Naturalmente per essere certa che questi sintomi non siano dovuti ad altre problematiche di natura medica, sarebbe opportuno effettuare al più presto un attendibile test di gravidanze.

Perdite da impianto : sicuramente le perdite dovute all’impianto d’embrione nella parete uterina sono un primo segnale a cui prestare attenzione e a cui alle volte seguono dei dolori simili a quelli mestruali. Purtroppo raramente le donne associano l’accaduto ad una potenziale gravidanza e ne trascurano l’importanza.

Mancanza di mestruazioni: alle volte si presentano delle mestruazioni leggere e di breve durata che potrebbero essere confuse come regolare ciclo, invece risultano essere delle perdite dovute a impianto e non neccessariamente indice di non gravidanza.

Cambiamenti al seno : La produzione di progesterone aumenta in caso di gravidanza dopo l’impianto dell’embrione, perciò è possibile già dopo 1-2 settimane dal concepimento provare una maggior tensione al seno, dolori, il seno si gonfia e cambia aspetto.

Nausee e vomito (iperemesi gravidica) Circa una donna incinta su 100 può soffrirne.

Questa condizione, è molto fastidiosa e alle volte si protrae oltre il primo trimestre, causa vomito con frequenza e gravità tali che la donna incinta potrebbe non riuscire a trattenere alimenti o liquidi. Normalmente questa condizione può essere trattata e solo in rarissimi casi determina complicazioni per la gravidanza. Se dovesse essere ingestibile necessità di attenzioni e terapie appropriate.

Stanchezza e sonnolenza : Molto spesso ci ci sente stanche e assonnate . Questo effetto potrebbe essere dovuto agli ormoni che vengono prodotti in misura maggiore durante la gravidanza.

Urinazione frequente: Dopo circa 6-8 settimane dal concepimento, potresti sentire la necessità di fare pipì con maggiore frequenza. Ciò può essere dovuto all’utero che, esercita una pressione sulla vescica. Alla fine del primo trimestre, l’utero si solleva nella cavità addominale, riducendone in parte la pressione.

Crampi all’addome: Spesso i crampi addominali sono un disturbo comune in gravidanza e spesso innocuo ma alcune volte circostanze può essere indice di problemi più gravi, soprattutto quando il dolore risulta essere forte o persistere nel tempo.

In genere questi dolori comunque sono normali e dovuti a gas intestinale, virus, lievi contrazioni, gonfiore.

Se invece la causa fosse da attribuire a un problema più grave allora potrebbe essere indice di un aborto spontaneo precoce, infezioni del tratto urinario o distacco di placenta. In questi casi sarà sicuramente necessario un intervento medico immediato.

Abbiamo elencato alcuni sintomi della gravidanza che non necessariamente sentirai tutti assieme o proverai solo in forma lieve. Ci auguriamo che le nostre segnalazioni possano esserti state utili e chiare.

Leggi anche

18/11/2014 0

Differenze fra blush e fard

Il blush e il fard sono esattamente la stessa cosa. Si tratta di due nomi diversi, in due lingue diverse, per [...]