Home » Televisione » MediaCenter » Grande Fratello: italiani e spagnoli uniti dal trash?

Grande Fratello: italiani e spagnoli uniti dal trash?

| | , ,

La tv circense, basata su attrazioni "fenomenali", poveri disgraziati, storpi, donne cannoni, nani, mostri ed effetti morbosi è la negazione della qualità e della dignità umana (l'ho documentata in questa video-sezione di Format dal titolo Monnezza Tv ).

Il Grande Fratello spagnolo, quest'anno gemellato con quello italiano che sta per iniziare, ha pensato male di sfruttare una persona affetta da nanismo per fare audience.

Il filmato è segnalato sul blog di Peppi Nocera , autore di X Factor, con questo commento:

Quelli del Gran Hermano in Spagna sono dei geni del male assoluti.

Che in quel paese siano avanti e si possano permettere delle sublimi scorrettezze televisive ne abbiamo parlato mille volte.

L'edizione di quest'anno del Grande Fratello sta andando benissimo anche grazie ad Almudena, nana messicana (nel senso affetta da nanismo). Gli spagnoli amano Almudena per la sua gioia di vivere,  l'esuberanza sessuale (ci prova con tutti i maschi della casa) e l'assoluta mancanza del ridicolo: lei si crede, giustamente, pazzesca ed irresistibile.

Di seguito (vedi sopra, n.d.r.) una scena: Almudena crede di partire per il Messico per andare a concorrere al Grande Fratello del suo Paese e invece…

Nina Moric in ospedale, overdose di sonniferi (c'azzecca qualcosa la storia tra Belen Rodriguez e Corona?)

Evviva Tot• Riina, andiamo a iscriverci al gruppo su Facebook. Grazie "Capo dei Capi"

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.