Glenn Close contro Gwyneth Paltrow: “Non meritava di vincere l’Oscar”

Protagonista su Netflix dell'attesissimo film Elegia Americana, Glenn Close ha parlato di Gwyneth Paltrow dicendo che non era lei a dover vincere l'Oscar nel 1999.

Glenn Close, uscita su Netflix con un nuovo film, si è scagliata contro Gwyneth Paltrow dicendo che non meritava l’Oscar.

Glenn Close contro Gwyneth Paltrow

Elegia Americana è il nuovo film di Ron Howard uscito qualche settimana fa su Netflix e che vede tra i protagonisti Amy Adams e Glenn Close. Quest’ultima, in un’intervista, ha fatto una sorprendente rivelazione. La grande attrice americana, protagonista in oltre trent’anni di carriera di film indimenticabili, si è scagliata contro Gwyneth Paltrow e il suo Oscar come Miglior Attrice Protagonista nel film Shakespeare in Love vinto nel 1999.

Secondo l’attrice non era lei a dover meritare quel premio.

Glenn Close, infatti, con l’onestà che la contraddistingue è andata contro la collega e ha spiegato i motivo per cui doveva essere un’altra attrice a vincere l’Oscar e non la Paltrow. Ecco le sue parole:

“Ricordo l’anno in cui Gwineth Paltrow vinse l’Oscar al posto di quell’incredibile attrice che era in Central do Brasil… E io pensai: “Cosa?” È stato… voglio dire… non aveva alcun senso.”

Parole dure quelle di Glenn, che vanno non solo contro l’attrice Gwyneth Paltrow, ma anche contro tutti i giurati dell’Academy, che scelgono ogni anno a chi dare il prestigioso premio. Alla Close proprio non è andato giù il fatto che la Paltrow abbia vinto contro Fernanda Montenegro, grande interprete – appunto – del film Central do Brasil. La Montenegro, inoltre, fu la prima attrice latino-americana a essere candidata come Miglior Attrice Protagonista. Il premio, però, andò a Gwyneth. Quest’ultima, ultimamente, sta facendo parlare tutto il mondo non tanto per le sue doti d’attrice, ma per via delle sue “trovate”, come la candela al profumo di vagina e il libro con le vagine da colorare.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Toni Servillo per il New York Time è tra i 25 migliori attori del secolo

Antonella Clerici su Maradona: “Ho tanti ricordi di Diego”

Leggi anche
Contents.media