Gina Carano, The Mandalorian la licenzia per frasi razziste sugli ebrei

Gina Carano è stata licenziata "con effetto immediato" da The Mandalorian: l'annuncio.

Gina Carano è stata licenziata da The Mandalorian “con effetto immediato”. Il motivo? Ha pubblicato su Instagram una serie di post sugli ebrei. Nello specifico, l’attrice ed ex wrestler li ha paragonati alla situazione politica attuale che si sta vivendo in America.

Gina Carano licenziata da The Mandalorian

Licenziata con effetto immediato dalla Lucasfilm, casa di produzione di The Mandalorian: questo è quanto accaduto all’attrice Gina Carano. La donna ha postato su Instagram una serie di frasi sugli ebrei che hanno indignato l’opinione pubblica.

Nello specifico, l’interprete ha scritto:

“Gli ebrei sono stati picchiati per le strade, non dai soldati nazisti ma dai loro vicini… anche dai bambini. Poiché la storia viene modificata, la maggior parte delle persone oggi non si rende conto che prima di arrivare al punto in cui i soldati nazisti avrebbero potuto facilmente radunare migliaia di ebrei, il governo ha fatto in modo che i propri vicini li odiassero semplicemente per essere ebrei. Dove sarebbe la differenza dall’odiare qualcuno per le sue opinioni politiche?”.

Il paragone tra ciò che hanno vissuto gli ebrei e la situazione politica americana attuale ha lasciato tutti senza parole. Proprio per questo, la produzione di The Mandalorian ha deciso di licenziarla con effetto immediato:

“Gina Carano non è attualmente impiegata da Lucasfilm e non ci sono piani per lei in futuro. Del resto, i suoi post sui social media che denigrano le persone in base alle loro identità culturali e religiose sono abominevoli e inaccettabili“.

Insomma, l’attrice è stata fatta fuori dall’universo di Star Wars e si esclude anche un suo ritorno futuro.

Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Lui è peggio di me, anticipazioni della prima puntata

Larry Flynt è morto: il re del porno americano aveva 78 anni

Leggi anche
Contents.media