Home » Televisione » MediaCenter » Gheddafi, Curreri: la morte tra palco e realtà (video)

Gheddafi, Curreri: la morte tra palco e realtà (video)

| , , ,

Oggi Gheddafi e il regista Curreri, nel 2007 un partecipante a Stranamore: la morte in tv è uno show

(clicca l’immagine per andare al video: contenuto esplicito) La disumana esecuzione di Gheddafi, tiranno e noto vip televisivo, e la notizia dell’arresto dell’assassino del regista a sbafo Mauro Curreri, portato alla ribalta da Striscia la notizia, sono sui giornali contemporaneamente.

La morte abbagliata dai fari dello show è un’altra cosa: lo ricordano questi due eventi mediatici attuali, così come la drammatica intervista del 2007 ad un assassino che ha partecipato a Stranamore dell’ultimo filmato.

Venerdì, il regista Mauro Curreri è stato ucciso a Milano da un ex capitano dell’esercito, Mauro Pastorello.

Quest’ultimo, era uno dei tanti collaboratori del film “Gli Eroi di Podrute” che non era stato pagato da Curreri.

Nel 2008, il regista aveva litigato in tv con l’inviato di Striscia la Notizia ,Moreno Morello, che era andato a trovarlo in uno studio tv per fargli sentire le proteste di attori e truccatori non pagati.

Nel 2007, un altro tragico caso.

Pietro Arena, che aveva partecipato a Stranamore per riconquistare la donna da cui era ossessionato, irrompe in un bar di un paesino dell’entroterra siciliano, Regalbuto, e uccide il nuovo convivente della sua ex.

Poi, prende in ostaggio la stessa donna, Adele Sanfilippo, e si fa intervistare dalla Rai, con la pistola puntata sulla tempia della malcapitata.

Per noi, in fondo, sono solo show televisivi!

Scritto da Style24.it Unit

Scrivi un commento

1000

Rocco Siffredi e il video di Belen: "Non credo che lei non sapesse cosa stava facendo"

Matrimonio a Parigi: Massimo Boldi, i blogger e il confronto 2.0

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.