Home » Attualità » Personaggi Tv » Filippo Nardi: “Ho avuto sintomi del Coronavirus e sono senza lavoro”

Filippo Nardi: “Ho avuto sintomi del Coronavirus e sono senza lavoro”

|

Filippo Nardi si è sfogato e ha spiegato che, dopo aver avuto i sintomi del Coronavirus, è il lavoro a mancare.

Filippo Nardi si è sfogato con il settimanale Nuovo e ha spiegato che sta attraversando un periodo molto difficile. Dopo aver avuto i sintomi del Coronavirus, l’ex gieffino oggi opinionista di Barbara D’Urso, si è ritrovato a fare i conti con la mancanza di lavoro.

Filippo Nardi tra Coronavirus e lavoro

L’emergenza Coronavirus ha messo in ginocchio tutti, Vip e non. Filippo Nardi, intervistato dal settimanale Nuovo, ha raccontato che sta iniziando ad avere problemi economici. L’ex gieffino, oggi opinionista dei salotti di Barbara D’Urso, ha dichiarato:

“Tutti pensano che noi navighiamo nell’oro ma non è così. (…) Ho fatto richiesta per il bonus da 600 euro per le partite Iva, ma non è arrivato nulla. Avrei preso volentieri quei soldi perché in questo momento mi sono stati cancellati tutti i lavori e le mie entrate sono a zero. (…) Cercare lavoro a Milano, magari come corriere oppure nei supermercati: ma non ci sono possibilità. Salute a parte, il disastro vero comincia adesso ci sarà chi morirà di fame e non di coronavirus e purtroppo l’agonia sarà più lenta”.

Filippo, quindi, sta pensando di cambiare completamente lavoro, ma ha ammesso che tutti i settori sono, ad oggi, in crisi. Per il momento, considerando che la maggior parte delle trasmissioni non possono avere molti ospiti, il suo lavoro da ‘opinionista’ è fermo e, di conseguenza, non percepisce un euro.

Il tampone mai arrivato

Nardi, come ha già raccontato più volte, crede di aver avuto il Coronavirus. Il sospetto, però, rimarrà tale perché non gli è mai stato concesso il tampone. Filippo ha dichiarato:

“Ho messo su due o tre chili, perché ero sottopeso e avevo il tipico aspetto da malato. Sono grato alla mia amica Barbara d’Urso: mi ha dato l’opportunità di raccontare la mia disavventura nel suo show Live – Non è la d’Urso e molte persone mi hanno scritto che la mia testimonianza è stata loro di aiuto. Dopo avermi visto in tv, però, nel negozio di sigarette elettroniche davanti a casa non mi vogliono più far entrare: dicono che non sanno se sono ancora infetto”.

Insomma, apparire in televisione non è stato di grande aiuto. Di certo, appena la pandemia mollerà la presa, anche i salottini televisivi torneranno quelli di un tempo e Filippo tornerà a lavoro.

Scritto da Fabrizia Volponi

Scrivi un commento

1000

Julia Roberts indossa la mascherina con l’immagine di Barack Obama

Tommaso Paradiso: “Mio padre mi abbandonò quando avevo 6 mesi”

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.