Notizie.it logo

Festival di Venezia 2019, i film in concorso: tre italiani

festival di venezia film concorso

I film in concorso al prossime Festival di Venezia 2019 arrivano da tutto il mondo e sono stati selezionati tra 4 mila titoli di pellicole d'autore.

Quest’anno i film in concorso al Festival di Venezia promettono di fare faville. Si tratta di tantissimi titoli di successo, tra i quali spiccano anche alcune pellicole italiane. L’evento, uno dei più attesi a livello mondiale per quanto riguarda la meravigliosa industria del cinema, porterà in Laguna tantissimi addetti ai lavori, grandi star e il pubblico, che, da sempre, è la vera chiave del successo di una produzione cinematografica. Non mancheranno il Leone alla carriera per alcuni artisti e sicuramente il Leone d’Oro, il premio principale, farà parlare a lungo per la scelta del titolo a cui verrà assegnato.

Film in concorso al Festival di Venezia

Nell’edizione 2019 del Festival di Venezia ci sono 63 film in cartellone. Un bel numero, se si considera che i giorni a disposizione per l’evento cominciano il 28 agosto e terminano il 7 settembre. I titoli che sono stati proposti per la selezione sono stati circa 4 mila, un numero veramente elevato che fa capire quanto il Festival sia importante per tutti i cineasti.

Ci sono film in concorso e film fuori concorso. Quelli che si sfideranno per il premio principale, il Leone d’Oro, sono quasi tutti di registi già famosi.

I favoriti ci sono, come sempre. Troviamo un italiano, Pietro Marcello, con ‘Martin Eden’. Poi ‘Babyteeth’ dall’Australia, con una donna dietro la macchina da presa, forse a seguito delle solite critiche che ogni anno si sentono sulla poca presenza femminile al Festival. Terzo titolo tra i favoriti, l’attesissimo ‘Joker’, una produzione che sicuramente sbancherà il botteghino, Leone d’Oro o no. In concorso ci sono 21 titoli totali, 10 di registi che sono già stati a Venezia, 11 novità.

I film italiani in concorso

Il film d’apertura del Festival di Venezia si intitola ‘La vérité’ ed è una produzione franco-giapponese. Le co-produzioni sono tante per quanto riguarda i titoli che cercheranno di aggiudicarsi il Leone d’Oro: ‘The Perfect Candidate’ arriva da Arabia Saudita e Germania, ‘Wasp Network’ da Francia e Belgio, ‘A Herdade’ da Portogallo e Francia.

Per quanto riguarda l’Italia, i film in concorso sono ‘Waiting For The Barbarians’ di Ciro Guerra, ‘La Mafia non è più quella di Una Volta’ di Franco Maresco e le due co-produzioni italo-francese ‘The Mayor of Rione Sanità’ di Mario Martone e ‘Martin Eden’ di Piero Marcello.

Dagli Stati Uniti d’America arrivano ‘Marriage Story’, ‘Ad Astra’, l’attesissimo ‘Joker’ di Todd Phillips e ‘The Laundromat’ di Steven Soderbergh. Dall’Australia ‘Babyteeth’, dalla Cina ‘Saturday Fiction’, dal Canada ‘Guest of Honor’, dal Cile ‘Ema’. Dall’Europa abbiamo lo svedese ‘About Endlessness’, il francese ‘Gloria Mundi’, il ceco ‘The painted bird’. Sempre in concorso, l’ultima fatica di Roman Polanski, che rappresenta la Francia con il suo ‘J’accuse’. Ci sono poi titoli di fiction fuori concorso, fiction non in concorso, proiezioni speciali fuori concorso e la rassegna ‘Orizzonti’. Una bella varietà di proposte per tutti i gusti.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Laura Anna Gritti
Architetto di formazione montessoriana, classe 1980 e bergamasca DOC, preferisco scrivere piuttosto che parlare. Ottima ascoltatrice e pessima osservatrice, con i miei testi mi piace riportare in maniera comprensibile a tutti anche gli argomenti più complessi. Appassionata di edilizia tradizionale e di jazz, adoro scrivere di trash per aggiungere quel pizzico di cinismo che riporta con i piedi per terra anche i sognatori incalliti.
Leggi anche