Notizie.it logo

Festival di Venezia 2019: quanto costano e dove comprare i biglietti

festival di venezia

Il 76° Festival di Venezia aprirà i battenti il 28 agosto e terminerà il 7 settembre. Quanto costano e dove si possono comprare i biglietti?

Il settantaseiesimo Festival di Venezia aprirà i battenti il 28 agosto e terminerà il 7 settembre. In questi giorni il Lido di Venezia si trasformerà in qualcosa di magico e arriveranno star da ogni parte del mondo. Quanto costano e dove si possono comprare i biglietti per entrare alla kermesse cinematografica?

Festival di Venezia 2019: i biglietti

Il settantaseiesimo Festival di Venezia è ormai alle porte e andrà in scena a aprtire dal 28 agosto fino alla serata conclusiva prevista per il 7 settembre. La lista dei divi del cinema attesi al Lido si allunga di ora in ora, ma quanto costa poter assistere alla kermesse cinematografica? Dove si possono acquistare i biglietti? Partiamo dai tickets, questi si possono acquistare online sul sito www.labiennale.org a partire dall’8 agosto 2019, oppure presso le biglietterie presenti nella cittadella del cinema, a Ca’ Giustinian o nei rivenditori VeneziaUnica abilitati a partire dal giorno prima dello spettacolo. I prezzi dei biglietti variano a seconda della sala che si sceglie: Grande, Palabiennale, Giardino e Darsena.

Per la Grande: €14 intero e €12 ridotto per il posto unico e per gli spettacoli delle ore 14.00; €18 intero e €12 ridotto per il posto numerato e per gli spettacoli delle ore 17.00; €45 intero e €40 ridotto per il posto numerato e per gli spettacoli delle ore 19.30; €30 intero e €22 ridotto per posto numerato e per gli spettacoli delle ore 22.00. Per la Palabiennale: €12 intero e €8 ridotto per il posto unico e per gli spettacoli delle ore 13.00, 15.00 e delle 17.00; €20 intero e €12 ridotto per il posto numerato e per gli spettacoli delle ore 20.00. Per la Giardino: €5 prezzo unico e posto unico per gli spettacoli delle ore 9.00, 14.30, 17.00 e 21.00. Per la Darsena: €12 intero e €8 ridotto per per posto unico e per gli pettacoli delle ore 14.00 e delle 17.00.

Hanno diritto alle riduzioni: gli under 26, gli over 60, i possessori della Biennale Card 2019 e i possessori della Carta Freccia di Trenitalia.

Festival di Venezia: gli abbonamenti

Oltre alla possibilità di acquistare il biglietto singolo per il Festival di Venezia, c’è anche la possibilità di scegliere gli abbonamenti. Questi, così come il prezzo dei tickets, variano in base alla sala. Per la Sala Grande: Abbonamento Galleria Full al prezzo di €1.600, include Cena di gala e proiezioni di prima serata; Abbonamento Galleria Weekend al prezzo di €1.100, include proiezioni di prima serata da giovedì 29/8 a domenica 1/9; Abbonamento Sala Grande Platea ore 17.00 (€160) / 19.30 (€500) / 22.00 (€300); Abbonamento cumulativo Sala Grande Platea ore 19.30 + 22.00: €650. Per la Sala Palabiennale: Abbonamento PalaBiennale ore 20.00: €200 intero e €160 ridotto e include la doppia proiezione serale per la visione dei film in concorso nella sezione Venezia 76.

Per la Sala Giardino: ore 9.00 €20, ore 14.30 €25, ore 17.00: €25, ore 21.00: €35 e Full €40. Per la Sala Darsena: ore 14.00 €35 intero e €30 ridotto, mentre ore 17.00 €40 intero e € 35 ridotto. Anche per gli abbonamenti sono previste delle riduzioni: per Sala Grande, PalaBiennale, Sala Darsena riservate solo a Under 26 e Over 60. Alle proiezioni della Mostra di Venezia 2019 non sono ammessi i minori di anni 6 e nel programma sono segnalate le proiezioni vietate ai minori di anni 14 (anni 12 se accompagnati da genitore o da chi esercita la potestà genitoriale, muniti entrambi di documento di identità). L’accesso in sala è consentito fino a 10 minuti prima dell’orario indicato nel programma. A proiezione inziata sarà vietato l’accesso.


© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Fabrizia Volponi
Fabrizia Volponi nata ad Ascoli Piceno nel 1985. Laureata in "Scienze Storiche" e in "Scienze Religiose", sono da sempre appassionata di lettura e di scrittura. Divoro libri e li recensisco sul mio Blog Libri: medicina per il cuore e per la mente. Lasciatemi in una libreria, possibilmente piccolina e vintage, e sono la donna più contenta del mondo.
Leggi anche