Home » Televisione » Tv Trash » Estate di sesso, droga, trash e rock and roll su Format

Estate di sesso, droga, trash e rock and roll su Format

| ,

Con la notizia "rivoluzionaria" della nascita dei video-giornali di carta, Format va in vacanza per un pò.

Invito però i tanti lettori (il numero di contatti "unici", davvero alto per uno spazio che non si occupa di gossip, equivale quasi alla tiratura di un quotidiano locale ed oscilla dai 15 ai 30 mila ogni mese: grazie davvero!) a seguire regolarmente il blog.

Fino a venerdì, infatti, Format non sarà aggiornato, ma sin da questo fine settimana, per tutto agosto, proporrà la nuova rubrica Tv Trash : ogni giorno ci sarà un video sulla peggiore tv italiana e degli altri paesi.

Liti, scene di violenza, tv spazzatura , ecc, ecc.

Una trentina di filmati in tutto che potrò pre-caricare grazie alla potente tecnologia di Typepad, che consente di programmare la pubblicazione dei post in anticipo, permettendomi di andare in vacanza su Venere e Marte.

Obbiettivo della scurrile operazione è di abbassare la qualità di questo blog un po' troppo raffinato, degradandolo ai livelli più infimi della peggiore tv, in modo da esaltare l'audience.

Imiterò insomma i più corrotti sistemi adottati dalla tv volgare per conseguire il massimo risultato col minimo sforzo digestivo.

La rubrica in questione intende divulgare il peggio per prenderne le distanze e per suscitare una riflessione sulla qualità dei programmi inquinata dalle esigenze dell'auditel e dal commercialismo: si basa dunque su un moralismo evidentemente ipocrita.

Meta finale è di garantire a tutti i post di Format lo stesso grado di interesse di questa pagina (Grande Fratello Usa, nudi in piscina e sesso reale ), che continua ad essere la più letta in assoluto a distanza di mesi.

Chissà perchè: forse si intravvede un po' di f…?

Da settembre, Format torna a proporre le sue dotte analisi sui linguaggi dei media, licenziando le centinaia di migliaia di nuovi lettori attirati dal lurido trash estivo.

Buona estate!

9 Col- citare la fonte) I "giornali animati" sono la prossima frontiera della carta stampata.

Una tecnologia messa a punto da un team della nuova Università di Lisbona, guidato da Elvira Fortunato e Rodrigo Martins, renderà il vecchio quotidiano o settimanale che acquistiamo in edicola un vero televisore, in grado di trasmettere filmati.

Non è fantascienza, ma un test già prossimo alla conclusione: i risultati finali della sperimentazione condotta dai ricercatori iberici saranno pubblicati a settembre sulla rivista specializzata, IEEE Electron Device Letters .

Il sistema di riproduzione dei video è molto semplice. Gli scienziati hanno inserito dei minuscoli transistor nelle fibre della carta. Grazie a questi dispositivi, le copertine dei magazine o i singoli articoli potranno essere corredati da animazioni filmate che prenderanno il posto delle fotografie statiche.

Per i lettori sarà una rivoluzione dello stile di fruizione all'insegna della convergenza di tv e carta stampata.

Per gli editori, si tratta di un terremoto che avvicina due media in aperto conflitto da alcuni decenni per aggiudicarsi i proventi della Pubblicità e fa recuperare terreno prezioso alla Stampa penalizzata sempre più dal piccolo schermo.

Scritto da Style24.it Unit

Scrivi un commento

1000

Arriva Cuil, l'anti Google. Ma de che?

La moto, l'estate, la velocit…

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.