Home » Attualità » Enrico Nigiotti indagato per frode assicurativa: “Ho fiducia nella Magistratura”

Enrico Nigiotti indagato per frode assicurativa: “Ho fiducia nella Magistratura”

|

Enrico Nigiotti è indagato per frode assicurativa: le accuse e le dichiarazioni del cantante.

Enrico Nigiotti è indagato per frode assicurativa. A diffondere la notizia è il Corriere della Sera che spiega nei dettagli le accuse rivolte all’ex talento di Amici di Maria De Filippi. Il cantante è finito nella bufera insieme ad altri 18 professionisti.

Advertisements

Enrico Nigiotti indagato

Guai per Enrico Nigiotti: è indagato per frode assicurativa. A rendere pubblica la notizia è il Corriere della Sera. Il quotidiano scrive che l’ex talento di Amici di Maria De Filippi è finito nella bufera insieme ad altre 18 persone. Si legge:

“Sono accusati di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, di fraudolento danneggiamento dei beni assicurati e mutilazione fraudolenta della propria persona e di altri reati. In altre parole avrebbero falsificato documentazioni sanitarie di incidenti stradali per far ottenere ai propri clienti risarcimenti sovrastimati da parte delle compagnie assicurative”.

Attualmente, Nigiotti non ha nessun provvedimento cautelare a suo carico. E’ comunque indagato perché potrebbe aver accettato di falsificare o alterare in concorso con altre persone la documentazione sanitaria di un incidente stradale. Con questo ‘meccanismo’, l’assicurazione avrebbe corrisposto alla ‘vittima’ un risarcimento più alto del dovuto di circa 12 mila euro. Sul Corriere della Sera si legge:

“L’operazione, denominata ‘Triade Sicura’, è scattata dopo lunghe indagini della compagnia dei carabinieri di Livorno al comando del maggiore Guglielmo Palazzetti. Le persone fine in carcere sono il medico legale Francesco Papini, 62 anni, la moglie Cinzia Allegranti (52). Agli arresti domiciliari il perito informatico Claudio Del Grosso (63), lo psichiatra Massimo Nencioni (65) e l’operatrice socio sanitaria Serena Cioni (53). Sono 35 i sinistri stradali per i quali l’associazione avrebbe chiesto e ottenuto da importanti gruppi assicurativi risarcimenti, per un valore complessivo di circa 650 mila euro“.

Le dichiarazioni di Nigiotti

Enrico, attraverso il suo profilo Instagram, ha così commentato l’accaduto:

“Riguardo l’operazione ‘Triade Sicura’, che oltre me vede indagate altre 71 persone con una serie di sinistri stradali, attualmente non sono a conoscenza degli atti di indagine, avendo saputo solo il titolo di reato per ila quale si sta procedendo. Io sono rimasto coinvolto un anno fa in un brutto incidente stradale nel quale ho rischiato la vita. Confido di poter chiarire il prima possibile la mia posizione ma, al momento, devo ancora ricostruire i fatti e recuperare i documenti relativi al risarcimento del danno derivante da quel sinistro. Ho piena fiducia nella Magistratura e valuterò con il mio avvocato le iniziative da intraprendere a tutela della mia persona. Al momento posso solo dichiarare la mia estraneità a qualsiasi fatto di natura illecita, avendo agito sempre nel pieno rispetto della legge”.

Di certo Nigiotti, appena avrà la situazione più chiara, riuscirà a spiegare al meglio quanto accaduto.

enrico nigiotti

Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cosa ci fanno insieme Chiara Ferragni e Baby K? Il video è virale

Stasera in tv 19 giugno 2020: la programmazione completa

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.