Home » Attualità » Personaggi Tv » Enrico Mentana ad AnnoZero: Š vero, la situazione a Mediaset Š preoccupante

Enrico Mentana ad AnnoZero: Š vero, la situazione a Mediaset Š preoccupante

| | , ,

C'era una volta… Marco Carta. No, dai, scherzo. Direi che possiamo abbandonare l'argomento. C'era una volta… l'informazione su Mediaset, fatta di inevitabili "favori" a partiti politici e amici, ma ancora lontana dalla mutazione genetica che la sta portando ad essere abito su misura di un solo uomo.

Ieri sera ad AnnoZero Enrico Mentana è stato schietto: una volta, e possiamo tranquillamente risalire ai tempi di Michele Santoro a Mediaset, l'informazione non era gestita come oggi: si viveva un clima di libertà controllata, ma comunque di libertà. Oggi la situazione è cambiata: in un momento come questo c'è evidentemente bisogno di mantenere lo status quo che ha permesso a Silvio di raggiungere livelli di consenso sovietici; ogni distrazione o voce avversa potrebbe rovinare gli equilibri di un'Italia sonnecchiante e spaventata dalla crisi.

Le dimissioni di Mentana sono state accettate in 24 secondi dal bambino prodigio di Mediaset perchè erano l'occasione migliore per togliersi dai piedi – uscendone puliti – un elemento scomodo. Da tempo, Enrico, navigava controcorrente. Sappiate che la goccia che ha fatto traboccare il vaso non è stata la mancata messa in onda dello speciale Eluana Englaro a favore del Grande Fratello, quel maledetto lunedì il bicchiere era già colmo, si trovava sotto l'acqua corrente del rubinetto da tempo, e questo può farvi riflettere sulla quantità di gocce che erano già uscite. La vera "goccia" è stata la presenza di Antonio Di Pietro a Matrix (giorni prima): i vertici di Mediaset erano stati chiari a riguardo. Tonino non deve mettere piede a Matrix.

Ora il caso Mentana si sta allargando, e aggravando, non coinvolge più il solo Enrico – che rivedremo a settembre in altri lidi, ne sono sicuro – ma anche i giornalisti della redazione Mediaset che si sono schierati al suo fianco: Silvia Brasca e Roberto Pavone (vent'anni di presenza in redazione), che hanno ricevuto una contestazione disciplinare per le loro affermazioni pro-Mentana; quelle che Mediaset ha trasformato in affermazioni anti-Mediaset. E c'è una bella differenza.

Insomma, ormai è sotto gli occhi di tutti. Non mi metto dalla parte di coloro che parlano di regime perchè mi sentirei ridicolo, però l'aria è cambiata. Anzi, prima era una brezza, oggi è una tormenta. Non c'è dubbio, il confiltto d'interessi, che la sinistra non ha voluto risolvere per evitare attriti (e questo è un atteggiamento vergognoso), torna d'attualità con preoccupante forza.

Per fortuna che è arrivata la crisi a risolvere questi problemi.

Megan Fox torna single: è finita con Brian Austin Green

Il telespettatore medio del Grande Fratello? È la casalinga disperata del Sud

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.