Home » Gossip » Celebrities Straniere » Emma Roberts arrestata: in manette la nipote di "Pretty Woman" con l'accusa di violenza domestica

Emma Roberts arrestata: in manette la nipote di "Pretty Woman" con l'accusa di violenza domestica

| ,

Chissà cosa avrà pensato, ho detto, zia Julia dopo aver appreso la notizia che la sua adorata nipotina, Emma Roberts, figlia del fratello Eric Roberts, è stata arrestata con l’accusa di violenza domestica nei confronti del fidanzato.

La giovane attrice, che ha all’attivo già diversi teen movies e che con la più famosa zia condivide sicuramente il gran bel sorriso, ha avuto come bel regalino di metà Luglio, un soggiornino in carcere, tanto per refrigerarsi da questo caldo assai afoso.

Secondo quanto si apprende il povero Evan Peters, fidanzato (probabilmente quasi ex dell’attrice), sarebbe stata coinvolto in un piccolo episodio di “botte da orbi”, episodio capitato in quel di Montreal, qualche giorno fa.
Pare che i due abbiano avuto un bello scambio in cagnesco perchè, come riporta anche Gossipcop, il povero Peters è stato trovato dagli agenti di polizia con un bel naso rotto e sanguinolento e, proprio per rifinire al meglio il quadretto, anche un bel morso piantato in una zona non meglio definita del corpo. Che carina la piccola, cara Emma che, probabilmente, ha avuto una reazione retroattiva alla sua parte di assassina in “Scream”.

In realtà il soggiorno “al fresco” della giovane Emma è durato ben poco perchè Evan ha ritirato immediatamente la denuncia, spiegando che lui e la sua adorata “dolce” metà stavano provando alcune scene di “American Horror Story“…e noi ci crediamo tutti quanti come allocchi, vero?
D’altronde sono attori, e non sapremo mai cosa c’è di vero dietro a tutto questo…

Credits by Getty Images

Scritto da Style24.it Unit

Scrivi un commento

1000

Rupert Grint: curiosità e vita privata di Ron Weasley di Harry Potter

Angelina Jolie in attesa di due gemelli: la "dolce bomba" lanciata da Ok Magazine

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.