Emilio Fede: licenziato dal Tg4, con lui via meteorine e la Zardo

Rinnovamento editoriale che sarà ventata d’aria fresca? Mediaset saluta Fede e con lui i corpi ‘ambigui’ del Tg4, ma non fatevi troppe illusioni…

Sarà Giovanni Toti, direttore responsabile di Studio aperto, il nuovo direttore del Tg4. Via Emilio Fede.

In un comunicato Mediaset fa sapere: “In una logica di rinnovamento editoriale della testata, cambia la direzione del Tg4. Dopo una trattativa per la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro non approdata a buon fine, Emilio Fede lascia l’azienda”.

Arrivato alla Fininvest nel 1989, dopo la fine del contratto con la Rai in seguito a un processo per gioco d’azzardo (conclusosi con l’assoluzione), Fede diviene direttore di Video News e successivamente di Studio Aperto. Passa alla direzione del Tg4 nel 1993, dove è rimasto ininterrottamente sino a ieri.

Con il ‘modello’ Fede l’informazione perde, a viso aperto, l’aura di oggettività, per divenire lo specchio di un evidente cattivo gusto, di un dire anti etico (parlo di etica professionale) e lusinghiero del potere.

Tutto questo senza dissimulazioni, si è detto, nel Paese del re, di cortigiani e cortigiane. Durante l’intera carriera di Fede, il suo nome è stato associato a quello di Silvio Berlusconi: fraterno amico, difensore impudico, braccio destro e aiutante nella costruzione del perverso modus vivendi che, l’ex premier, aveva creato.

È così che il telegiornale di Rete 4 si era trasformato nello specchio visibile del potere: barzellette, meteorine scoperte e generose, informazione unilaterale e prepotente. Fede, aveva a tal punto abbracciato la causa del ‘padrone’ da espletare la funzione di ‘talent scout’ nella scelta delle giovani donne da offrire al Cavaliere.

Non ha potuto, tuttavia, quell’amicizia (che lui dichiara sempre salda) tenerlo qualche mese in più dietro la scrivania del TG4.  Che si tratti di complotto, incomprensioni o normale iter Emilio Fede, corrucciato, va via e nell’editoriale di commiato andato in onda ieri sera saluta con garbo i telespettatori, facendosi da parte per il bene dell’Azienda:

“Un’azienda che ho molto amato e che mi ha molto amato – e che ha voluto il cambio alla direzione del Tg, ha aggiunto – per rendere più giovane il telegiornale. E io, anche se mi sento giovanissimo, alla mia età mi faccio da parte per aiutare gli altri a crescere”.

Con Fede vanno via anche Raffaella Zardo, conduttrice della rubrica ‘Sipario’, e le meteorine. Sarà davvero una ventata d’aria fresca? Ricordate che il nuovo direttore arriva da Studio Aperto…

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Eliana Cartella sex tape: il video hot (e il porno isolano)

Pasqua, la tv dei viaggi è online

Leggi anche
Contents.media