Home » Attualità » circuiti mediatici » Elisabetta Canalis e George Clooney si dicono addio in un comunicato stampa nella triste era del gossip di massa

Elisabetta Canalis e George Clooney si dicono addio in un comunicato stampa nella triste era del gossip di massa

| , , , ,

“Non stiamo più insieme, è difficile e molto personale, per questo speriamo che venga rispettata la nostra privacy”. Firmato Elisabetta Canalis e George Clooney. Nell’era della comunicazione e del gossip di massa, dove anche le più insignificanti notizie sulla vita privata dei grandi personaggi dello spettacolo (ma anche della politica) diventano temi di rilevanza pubblica, ci si lascia così: con un comunicato stampa che annuncia al mondo un fatto intimo e privato e chiede, un po’ paradossalmente, il rispetto della privacy. Parola moderna e oserei dire “postuma”, nel senso che ce la siamo inventata per indicare qualcosa di cui avvertiamo l’assenza e che non esiste più da un pezzo, grazie a media gossipari e social network.

Si suol dire che la vita dei vip sia un inferno, con i riflettori sempre puntati addosso sulla vita privata, con ogni storia sentimentale vivisezionata dai media che raccontano inizio, fidanzamento, matrimonio, crisi, tradimenti ed eventuale fine. Ma, a pensarci, lo stesso fenomeno, seppure in piccolo, accade per tutti i comuni mortali: quando due persone si “mettono insieme” – come dicevamo da ragazzini – attirano immediatamente la curiosità e il pettegolezzo di tutti: famigliari, amici, parenti, conoscenti e rompipalle vari. Quasi mai per affetto o partecipazione emotiva, quasi sempre per il gusto di farsi gli affari altrui, del pettegolezzo, della chiacchiera da comari: tanto è vero che le notizie più succulente e “divertenti” sono sempre quelle che riguardano crisi, tradimenti e rotture e non certo il vissero felici e contenti, che anzi attira invidie e gelosie.

Purtroppo nella società contemporanea della comunicazione anche le chiacchiere tra comari sono state mediatizzate e ormai costituiscono un genere informativo. Secondo me, uno dei segni più evidenti del declino e della mediocrità del nostro tempo. Prima di morire Cesare Pavese lasciò scritto su un foglio “Non fate troppi pettegolezzi”. Decisamente, non abbiamo seguito il suo consiglio.

(Nella foto George Clooney ed Elisabetta Canalis, fonte: veraclasse.it).

Scritto da Style24.it Unit

Scrivi un commento

1000

Ilaria D'Amico su Sky, contratto di esclusiva per tre anni

Berlusconi-Di Pietro, il dialogo segreto

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.