E la Rai fa pubblicità al fascismo

Il quotidiano Libero, sulle cui inclinazioni politiche non nutrivamo il minimo dubbio, ha deciso di allegare alle sue edizioni un simpatico gadget: i discorsi di Benito Mussolini, sempre presente nei cuori e nelle menti di tanti italiani ed evocato recentemente anche dal nostro premier al vertice Ocse di Parigi, tra lo sbigottimento generale (degli europei, noi italiani ormai siamo abituati alle battute di questo incorreggibile burlone).

Per divulgare questa gioiosa iniziativa e celebrare come si conviene l'uomo che promulgò le leggi razziali, si alleò con i nazisti e portò il paese al disastro della seconda guerra mondiale, il giornale diretto da Maurizio Belpietro ha deciso di lanciare una campagna pubblicitaria su tutte le emittenti radio e tv.

Compresa la Rai, che ci ha abituato a censure di ogni tipo – dal trailer di Videocracy alle proteste dei terremotati per arrivare alle amiche a pagamento del premier – ma che evidentemente non avverte il minimo problema a fare apologia del fascismo. Avanti così camerati!

(Sopra: il video dello spot di Libero sui discorsi del Duce).

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il Web contro l'oscuramento di Rainews 24: il Signorino Buonasera, Max Cordeddu, guida la rivolta su Facebook

Yado: quando le curve di Brigitte Nielsen non bastano

Leggi anche
Contents.media