Dolcenera fa il saluto romano a Trl on Tour: che pena!

Dolcenera fa il saluto fascista dal palco di Trl on Tour: c’è chi si indigna ma a noi il sentimento più giusto pare quello della compassione…

Dolcenera, una delle tante pseudo cantanti sfornate da Sanremo e presto entrate nel dimenticatoio per assoluta inconsistenza artistica, fa parlare di sé in queste ore con la più facile e gratuita delle provocazioni: un bel saluto romano agli amici fascisti che la acclamano da sotto il palco (in un video, vedi sopra, sbucato ora ma in realtà vecchio di due anni).

L’occasione tra l’altro è delle più propizie, la trasmissione Trl on Tour della finta progressista Mtv, secondo me uno dei canali più conformisti (e quindi di destra) del panorama televisivo.

Sul web c’è chi si indigna e reagisce con rabbia, francamente a me la ragazza fa solo molta pena. Dubito che conosca minimamente il significato di quel gesto e di cosa rappresenti, e che abbia mai aperto un libro di storia in vita sua, se non per prendere un sei a scuola. Del resto, visto l’assoluto oblio che la circonda, qualcosa deve pur inventarsi per far parlare di sé.

Gli artisti più furbi son sempre bravissimi a escogitare  delle provocazioni che possano far rumore senza attirare troppe antipatie, quelli sprovveduti e senza immaginazione ripiegano sui gesti più banali e abusati, come per esempio il saluto di un regime di quasi un secolo fa, finito nella spazzatura della storia. Dolcenera evidentemente appartiene ai secondi, e anche da qua probabilmente si spiega il suo insuccesso artistico.

(In alto: il vecchio video con il gesto di Dolcenera).

PER DOVERE DI CRONACA ECCO COSA SCRIVE DOLCENERA SULLA SUA PAGINA FACEBOOK IN MERITO ALLA VICENDA:

Rispondo a tutto tranne che alle provocazioni…
Il web a volte è divertente e altre volte no…

Si tratta del video estrapolato da una diretta di Trl di Mtv, di qualche anno fa, realizzato da un paio di esauriti che registrandolo e scrivendo in didascalia “saluto romano” hanno voluto dare qualche inutile interpretazione per creare il pretesto per far litigare due gruppi anacronistici, retaggi di sistema, che non appartengono neanche alla politica (la politica è un’altra cosa…). Del video ho chiarito, anni fa, che non è proprio niente e non diventerà certo quello che due deficienti vorrebbero far diventare! Infatti non lo è diventato!

Il video, ma soprattutto quelli (alcuni anche non “analfabeti culturalmente”, di cui me ne vergogno come italiana) che, una volta erano condizionati dalla Tv e adesso dalla manipolazione di un video web, hanno offeso in modo crudele e gratuito, giudicando senza conoscere (non c’è niente di più antidemocratico che stia a destra o a sinistra), non offendono me ma voi, ogni uomo di buona volontà che non distoglie lo sguardo dall’obiettivo di costruire qualcosa di bello in mezzo a tutta questa confusione di parole, idee e pensieri fanatici.

Rispondo a tutto tranne che alle provocazioni… chi mi conosce, chi conosce la mia musica, il mio impegno sociale ed anche le mie pubbliche esternazioni sulla politica (anch’esse registrate su video ma forse meno interessanti), sull’amore, sulla vita, sulla società, non ha bisogno di spiegazioni e si fa una risata di questi disperati che, sulla panchina del TitanicWeb, stanno litigando sul fascismo e il comunismo mentre il mondo moderno gli sta fregando la vita e il futuro!

Quindi se qualcuno posta un 30 secondi di video di Dolcenera che durante un concerto ha il pugno alzato… Dolcenera è comunista? I comunisti mangiano i bambini… O mio Dio 😉

Ah! Giovedì 5 gennaio vado a suonare per i malati, i familiari e amici del reparto oncologico dell’Ospedale di Massa… suono e canto per Donatori di Musica, per un gruppo di ragazzi, medici, infermieri che hanno voglia ancora di costruire cose belle per chi soffre ed è meno fortunato e non sta certo lì a offendere, giudicare senza conoscere… distruggere!!!
Ti saluto!
Manu
Dolcenera
Dolcerossa
per par condicio

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Robert Pattinson ha passato la vigilia di Natale in un Pub!

Ballando con le stelle 2012, concorrenti: chi sono?

Leggi anche
Contents.media