Doccia: cosa succede al tuo corpo se non la fai per 2 giorni

doccia

La doccia è il metodo più veloce e efficace per la pulizia del corpo. Senza ombra di dubbio, è anche un modo per rilassarsi: lasciando scorrere il getto dell’acqua calda sul corpo affaticato. Sarebbe opportuno, secondo alcuni esperti, prestare molta attenzione a questo momento. In particolare, non dovrebbe mai trascorrere un tempo superiore ai due giorni tra un lavaggio e l’altro.

Se foste recidivi nel trascurare un lavaggio corretto, potreste andare in contro a gravi conseguenze. Vediamole insieme.

Presenza di batteri

La doccia è uno modo utile per lavare tutto il corpo in un’unica sessione. Tuttavia, per diverse ragione dalla mancanza di tempo, all’idrofobia per alcune persone è difficile integrare questo momento, indispensabile per la salvaguardia del benessere, nella quotidianità. Questa ritrosia può comportare seri rischi per la pelle e non solo. In particolare non facendosi la doccia per un tempo superiore ai due giorni, trasformiamo il nostro corpo in una casa ideale per la proliferazione di batteri.

Innanzitutto, la doccia è consigliata in quanto permette di rimuovere i residui fisiologici che rimangono attaccati sulla propria pelle.

Si tratta in modo particolare di pelle morta o secrezioni sebacee. Non contando il fatto che la nostra pelle è costantemente a contatto con sostanze, polveri, oggetti sporchi: pensiamo alle grandi città e allo smog ad esempio.

Questo indica che ognuno di noi è un potenziale ricettacolo e incubatrice di germi e batteri che possono generare infezioni. E di certo la scarsa igiene non è una migliora il problema. Secondo alcuni dati, nel giro di due giorni, la pelle e il corpo umano possono diventare veicoli di più di 1000 specie di batteri.

Una così grande presenza di batteri e la non possibilità di farsi una doccia può provocare delle infezioni. I batteri, infatti, attaccano il flusso sanguigno portando alla comparsa di brufoli e arrossamenti sulla propria pelle.

Il sudore

Non lavarsi comporta inevitabilmente a avere un corpo che emana cattivi odori. In particolare, in alcune determinate zone come le ascelle e nelle regioni genitali, si forma un microclima ideale per i batteri, dato che sono raramente esposte all’aria e restano costantemente coperte al caldo.

In realtà non molti sanno che non è il sudore a puzzare.

I batteri presenti sul corpo si nutrono del sudore, per poi defecare lungo la nostra pelle e da ciò si originano i cattivi odori. Dunque più che parlare della puzza di sudore, bisognerebbe dire della puzza di cacca di batteri.

Un altro problema dovuto al sudore e al non farsi una doccia riguarda la presenza di incrostazioni di sudore. Le croste si formano quando il sudore si verifica sulla pelle morta e occorrono almeno 4/5 giorni per eliminarle definitivamente. Naturalmente sono aree della nostro corpo in cui la quantità di batteri è sterminata.

Dunque non farsi la doccia per 2 giorni può generare batteri e infezioni sul proprio corpo. In casi più gravi, la mancata pulizia può portare a malattie pericolose con alti livelli di febbre. Per cui dedicate un po’ di tempo a questa vostra pulizia del corpo.

AMAZON - KINDLE Amazon Kindle Paperwhite 6 6" Touch Screen 4gb ...
437.99 €
DeLonghi En80.Cw Inissia Nespresso Crema
49.99 €
Panasonic MJ-L500 Estrattore di succo 150W Nero, Argento ...
129.9 €
Huawei P10 Lite 32GB 3GB Ram Blue
215 €
Leggi anche
  • Zenzero, proprietà e usiZenzero, proprietà e usiLo zenzero è un tubero usato sia come spezia che come medicina. Può essere usato fresco, secco e in polvere, ma anche come ...