Dinamiche web e dinamiche tv: la naturalezza, i single, i pacchi e i paroloni

Quasi un anno che faccio il blogger (l’anniversario scatta il 27 maggio), ma per me certe dinamiche rimangono un mistero. A volte mi metto l e dico “oh, allora, adesso scrivo un pezzo che far… sfracelli, ahah, gi… me lo vedo sulla copertina del Times“, mi ci metto d’impegno, lo pubblico e… snobbato alla grandissima. Zero commenti, zero condivisioni, zero di zero. Poi capita che invece butti gi— qualcosa senza pretese, con nonchalance, giusto per scrivere due righe di cazzeggio puro…

boom, decine di condivisioni, frenetici ‘like‘, commenti a pioggia.

Stupefacente. Non sai mai cosa pu• succedere, pubblicando un articolo. Proprio quando meno te lo aspetti, pum!, pu• giungere il colpo di fortuna. “Isn’t it ironic?“, cantava Alanis Morissette. A little too ironic, cara Alanis.

Un po’ come nei periodi in cui sei single e vorresti iniziare una storia nuova: ti guardi intorno e, ouh, non trovi nessuno. Cerchi di darti da fare e… niente, non funziona. Becchi solo gente odiosa, strafidanzata o entrambe le cose. Poi, nel momento in cui ti rompi le scatole e smetti di cercare, ti piombano addosso in met… di mille, manco avessero un radar.

(CioŠ, a me accade cos, non so a voi. Magari a voi no. Per• il blog Š affidato a me e mica posso raccontare i vostri, di pensieri. Se volete raccontarli, scrivetemi, ve li pubblico volentieri)

(Se invece a voi piombano addosso in pi— di mille, avete la mia ammirazione. Anche in questo caso, se avete aneddoti da raccontare, scrivetemi, ve li pubblico volentieri. Soprattutto se “hot”, come direbbe il tgcom. Ehm.)

Suppongo che in parte dipenda dalla naturalezza con cui ci si approccia alle persone, al lavoro, alla vita in genere. Uno si rilassa, non ci pensa e questa cosa – l’apparire senza  secondi fini – viene percepita in modo favorevole da chi ci circonda. Non che sia la regola, per• aiuta.

(Non sto ammettendo d’avere secondi fini quando scrivo sul blog, eh?)

(…Ok, il mio secondo fine Š postare qualche tetta ogni tanto. Solo quello, giuro. Lo so, sono poco serio.)

La stessa cosa, ho notato, pu• valere per la televisione. Un sacco di pubblicit… e di aspettativa per un programma magari costosissimo o raffinato, e poi – trac! – si rivela un flop colossale. Dopo succede che arriva un balordo qualsiasi che propone un’idea semplicissima, e gi— applausi. Tipo i pacchi. “Vuoi aprire il pacco?” e fa millemila milioni di share. Come direbbe Holden Caulfield, uno ci rimane secco.

Dice il saggio: “L’intelligenza Š rendere facili le cose difficili“. CioŠ, uno pu• scrivere dei pezzi pazzeschi pieni di paroloni forbiti e riferimenti culturali e mirabilie varie, per• poi i quattrocento commenti li fa col post su Barbara D’Urso. Mica scemo, il saggio.

P.S. = Da domani su Teledicoio solo articoli su Faccettacontrita, ovviamente.

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Lato B perfetto per Nicole Kidman: meglio il suo o quello di Pippa Middleton?

Vittorio Sgarbi rifiutato dal pubblico, tira una bella aria!

Leggi anche
Contents.media