Home » Attualità » Cinema » David di Donatello, le nomination ("Caos Calmo" con 18 candidature)

David di Donatello, le nomination ("Caos Calmo" con 18 candidature)

| ,

di Ferruccio Gattuso

Sono state annunciate le Nomination ai David di Donatello : il film di Aurelio Grimaldi Caos Calmo ottiene ben 18 candidature. I vincitori sbandiereranno sorrisi all’Auditorium di Roma il prossimo 18 aprile.

Ecco di seguito le Nomination:

MIGLIOR FILM 'Caos calmo' di Antonello Grimaldi, 'Giorni e nuvole' di Silvio Soldini, 'La giusta distanza' di Carlo Mazzacurati, 'La ragazza del lago' di Andrea Molaioli e 'Il vento fa il suo giro' di Giorgio Diritti.

MIGLIORE REGISTA Cristina Comencini per 'Bianco e nero', Antonello Grimaldi per 'Caos calmo', Carlo Mazzacurati per 'La giusta distanza', Andrea Molaioli per 'La ragazza del lago' e Silvio Soldini per 'Giorni e nuvole'.

MIGLIORE REGISTA ESORDIENTE Fabrizio Bentivoglio per 'Lascia perdere, Johnny!', Giorgio Diritti per 'Il vento fa il suo giro', Marco Martani per 'Cemento armato', Andrea Molaioli per 'La ragazza del lago' e Silvio Muccino per 'Parlami d'amore'.

MIGLIORE SCENEGGIATURA Nanni Moretti, Laura Paolucci, Francesco Piccolo per 'Caos Calmo'; Doriana Leondeff, Francesco Piccolo, Federica Pontremoli, Silvio Soldini 'Giorni e nuvole'; Doriana Leondeff, Carlo Mazzacurati, Marco Pettenello, Claudio Piersanti per 'La giusta distanza'; Sandro Petraglia per «La ragazza del lago»; Giorgio Diritti, Fredo Valla per «Il vento fa il suo giro».

MIGLIORE PRODUTTORE Domenico Procacci per 'Caos calmo'; Lionello Cerri per 'Giorni e nuvole'; Nicola Giuliano, Francesca Cima (Indigo Film) per 'La ragazza del lago'; Andrea Occhipinti, Gianluca Arcopinto per 'Sonetaula'; Simone Bachini, Mario Chemello, Giorgio Diritti per 'Il vento fa il suo giro'.

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA Anna Bonaiuto per 'La ragazza del lago', Margherita Buy per 'Giorni e nuvole', Antonia Liskova per 'Riparo', Valentina Lodovini per 'La giusta distanza', Valeria Solarino per 'Signorinaeffe'.

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA Antonio Albanese per 'Giorni e nuvole', Lando Buzzanca per 'I vicerè', Nanni Moretti per 'Caos calmo', Kim Rossi Stuart per 'Piano, solo' e Toni Servillo per 'La ragazza del lago'.

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA (con un ex aequo) Paola Cortellesi per 'Piano, solo', Carolina Crescentini per 'Parlami d'amore', Isabella Ferrari per 'Caos calmo', Valeria Golino per 'Caos calmo', Sabrina Impacciatore per 'Signorinaeffe' e Alba Rohrwacher per 'Giorni e nuvole'.

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA Giuseppe Battiston per 'Giorni e nuvole', Alessandro Gassman per 'Caos calmo', Fabrizio Gifuni per 'La ragazza del lago', Ahmed Hafiene per 'La giusta distanza' e Umberto Orsini per 'Il mattino ha l'oro in bocca'.

MIGLIORE DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA Luca Bigazzi per 'La giusta distanza', Maurizio Calvesi per 'I vicerè', Arnaldo Catinari per 'Parlami d'amore', Ramiro Civita per 'La ragazza del lago' e Alessandro Pesci per 'Caos calmo'.

MIGLIORE MUSICISTA Paolo Bonvino per 'Caos calmo', Lele Marchitelli per 'Piano, solo', Fausto Mesolella per 'Lascia perdere, Johnny!', Teho Teardo per 'La ragazza del lago' e Giovanni Venosta per 'Giorni e nuvole'.

MIGLIORE CANZONE ORIGINALE (con un ex aequo) 'L'amore trasparente' di Ivano Fossati in 'Caos calmo', 'Senza fiato' di Paolo Bonvino in 'Cemento armato', 'Amore fermati' di Gorni, Zapponi, Terzoli in 'Lascia perdere, Johnny !', 'L'arrivo a Milano' di Pino Donaggio in 'Milano – Palermo. Il ritorno', 'Tear down these houses' di Skin, Andrea Guerra in 'Parlami d'amore' e 'La rabbia' di Luis Bacalov in 'La rabbia'.

MIGLIORE SCENOGRAFO Paola Bizzarri per 'Giorni e nuvole', Giada Calabria per 'Caos calmo', Francesco Frigeri per 'I vicerè', Alessandra Mura per 'La ragazza del lago', Tonino Zera per 'Hotel Meina'.

MIGLIORE MONTATORE Paolo Cottignola per 'La giusta distanza', Carlotta Cristiani per 'Giorni e nuvole', Eduardo Crespo – Giorgio Diritti per 'Il vento fa il suo giro', Gigiò Franchini per 'La ragazza del lago' e Angelo Nicolini per 'Caos calmo'.

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI VISIVI Proxima per 'Caos Calmo', Marbea per 'Cemento armato', Paola Trisoglio e Stefano Marinoni per Visualogie per 'La ragazza del lago', Lee Wilson per 'La terza madre', Corrado Virgilio e Vincenzo Nisco per 'Winx Club – Il segreto del regno perduto'.

MIGLIOR FILM DELL'UNIONE EUROPEA '4 mesi, 3 settimane, 3 giorni' di Cristian Mungiu (Lucky Red), 'Cous cous' di Abdellatif Kechiche (Lucky Red), 'Elizabeth – The Golden Age' di Shekhar Kapur (Universal), 'Iirina palm' di Sam Garbarski (Teodora Film), 'Lo scafandro e la farfalla' di Julian Schnabel (BIM)

MIGLIOR FILM STRANIERO 'Across the universe' di Julie Tamor (Sony), 'Into the wild' di Sean Penn (BIM), 'Nella valle di Elah' di Paul Haggis (Mikado), 'Non è un paese per vecchi' di Joel e Ethan Coen (Universal) e 'Il petroliere' di Paul Thomas Anderson (Buena Vista Italia)

MIGLIOR DOCUMENTARIO DI LUNGOMETRAGGIO 'Centravanti nato' di Gianclaudio Guiducci, 'Madri' di Barbara Cupisti, 'La minaccia' di Silvia Luzi e Luca Bellino, 'Il passaggio della linea' di Pietro Marcello, 'Vogliamo anche le rose' di Alina Marazzi.

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO 'Adil & Yusuf' di Claudio Noce, 'Il bambino di Carla' di Emanuela Rossi, 'Ora che marlene' di Giovanna Nazarena Silvestri, 'Tramondo' di Giacomo Agnetti e Davide Bazzali, 'Uova' di Alessandro Celli.

Scritto da Style24.it Unit

Scrivi un commento

1000

Simona Ventura: "Crederci sempre, arrendersi mai"

Buona Pasqua and a happy new year

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.