Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Daniela Sabatino, chi è la calciatrice della Nazionale italiana

Daniela Sabatino

Daniela Sabatino, vicecapitano della nostra nazionale e attaccante di grande talento, ha un mito: Pippo Inzaghi!

Daniela Sabatino è attaccante della nostra nazionale di calcio e detiene il titolo di vicecapitano. Attualmente gioca il campionato italiano con i colori del Milan, squadra a cui è legata dalla scorsa stagione calcistica ed è stata scelta per la rosa delle nostre campionesse nazionali senza nemmeno passare attraverso il classico iter delle giovanili.

Daniela Sabatino “Alta Tensione”

Il suo idolo è Pippo Inzaghi, del quale ormai veste anche la stessa maglia. Addirittura il taglio di capelli di Daniela ricorda in qualche modo quello del celebratissimo centravanti del Milan, ma gli accostamenti non finiscono qui: l’affettuoso soprannome che Daniela si è guadagnata nel rettangolo di gioco è Alta Tensione, lo stesso con cui veniva chiamato proprio Inzaghi.

Il motivo per cui Filippo Inzaghi si era meritato il soprannome era lo stato di grande agitazione in cui riusciva inevitabilmente a mettere la difesa avversaria non appena passava la linea di metà campo. Daniela Sabatino si muove esattamente alla stessa maniera, facendo friggere di agitazione i difensori che sono incaricati di contenerla.

Gli esordi e la nazionale italiana

Esordisce in serie B con il Campobasso e a soli 15 anni, nel 2000, raggiunge la serie A con la maglia del Picenum.

Successivamente oscilla tra varie società tra la B e la A2, e conquista il titolo di cannoniere del campionato nella squadra Monti del Matese Bojano, nata dalla fusione di due squadre minori. Con il Monti ottiene ben due promozioni: dalla serie B alla A2 e dalla A2 alla A.

Tra il 2005 e il 2006 decide di fare un’esperienza internazionale con il Rapid Lugano, una squadra svizzera iscritta alla serie A. Al termine della militanza svizzera torna in Italia con la maglia della Reggiana.

Con la Reggiana la Sabatino conosce l’apice della propria carriera, arrivando a segnare 61 reti in 88 gare nel corso di quattro anni. Oltre a questo, raggiunge l’assurdo record di 26 reti in 26 partite in Coppa Italia.

Dal 2010 si trasferisce al Brescia, vero e proprio serbatoio di campionesse per la nostra nazionale. Assieme a Barbara Bonansea e a Martina Rosucci gioca per anni nelle Rondinelle, guadagnandosi addirittura il titolo di Rondinella D’Oro.

Dopo ben otto stagioni nel Brescia la Sabatino firma un contratto con il Milan, dove approda l’anno scorso all’età di 34 anni.

La carriera di Daniela Sabatino costituisce un pass privilegiato per la squadra nazionale: la giocatrice non ha nemmeno bisogno di sottostare alla classica trafila delle giovanili e debutta direttamente come titolare della nazionale più importante nel 2005, nelle qualificazioni per il Mondiale di Cina che si sarebbe disputato di lì a due anni.

Da allora Daniela viene convocata con continuità, sempre tra le titolari della maglia azzurra.

Vita privata di Daniela Sabatino

Nata e vissuta in Molise, Daniela è una persona estremamente riservata, che racconta molto poco di sé sui social. La maggior parte degli scatti che la ritraggono la vedono impegnata negli allenamenti o in posa insieme alle compagne di squadra.

Anche in merito alla sua vita sentimentale non si hanno notizie, dal momento che Daniela preferisce tenere completamente private le notizie in merito alle proprie frequentazioni amorose. Una vera professionista.

© Riproduzione riservata
Leggi anche