Notizie.it logo

Cunnilingus: perché fa impazzire gli uomini

cunnilingus

Cunnilingus è una pratica che fanno gli uomini praticano. La fanno solo per "dovere" o piace anche a loro? Scopriamolo meglio insieme.

Cunnilingus, o sesso orale che dir si voglia, vi siete chieste cosa ne pensano davvero i maschietti? È una pratica che fanno solo per “dovere” o piace anche a loro? Scopriamolo insieme.

Statistiche cunnilingus

Cunnilingus è un’antica arte sessuale molto amata dalle donne, senza dubbio molto apprezzata da chi la riceve tanto quanto la fellatio per l’uomo. Ci siamo mai chieste cosa penserà chi la pratica? Cerchiamo di guardare più da vicino questo tema ed approfondire, scoprendo il punto di vista maschile.

Naturalmente, non sarà possibile generalizzare ma avvicinarsi alla loro prospettiva può essere possibile e decisamente utile. Statisticamente la gran parte degli uomini la vede come una pratica sessuale molto bella e non certo come un mero movimento meccanico o un preliminare abituale.

C’è sempre una parte, però, che pare fortunatamente minoritaria, che non impazzisce per questa pratica e addirittura si oppone con motivazioni improbabili, invogliando le donne a orientarsi verso l’acquisto di un sex toys! Ricordiamo in tal caso che l’egoismo distrugge sempre il rapporto e questo è valido anche nel sesso.

Se un uomo non desidera praticare sesso orale spesse volte è per puro egoismo, non gli va di perdere tempo a far qualcosa che non lo stimola in modo diretto o non vuol dare piacere.

Quindi non è sufficientemente coinvolto nell’atto e si oppone.

Egoismo

Purtroppo in molti casi l’uomo si presta alla pratica del sesso orale sono per una sorta di dare – avere. Infatti, non vi è uomo al mondo che non apprezza la nobile arte della fellatio perciò in molte coppie lo scambio diventa reciproco per rispetto e parità non tanto per vero piacere.

Fortunatamente, un buon amatore non si esime dal fare del sesso orale e tanto meno dal provare piacere nel dar piacere al partner. Questo è fondamentale per il benessere della coppia. La media degli uomini dunque, si “presta” con piacere, certo ci vuole tempo e luoghi adeguati.

Quindi, magari è fatto meno spesso di una fellatio, ma ciò non significa che all’uomo non piaccia. Le statistiche dicono che l’80% degli uomini pratica il cunnilingus, con piacere delle proprie compagne.

Psicologia per lui

Se affrontiamo l’argomento da un punto di vista, psicologico va ricordato che spesso per l’uomo l’orgasmo femminile è una cosa un po’ misteriosa.

Non tutti sanno bene come dare grande piacere alla donna con il sesso orale. Quindi in tal caso è saggio un approccio morbido e guidarlo non sarà una cattiva idea.

Ci sono infinite varianti. Queste vanno dai movimenti circolari, ai classici su-giù. Fino alla stimolazione interna del punto G, ad arrivare al clitoride. L’unico limite è la fantasia, le stimolazioni piacevoli per noi donne sono innumerevoli e aiutarle in nostro partner a capire cosa ci dona piacere lo renderà più sicuro di se e più propenso alla pratica.

In fondo, si sa che nessuno nasce “imparato”, quindi se il vostro lui non si dimostra, abile aiutatelo voi, senza alcun timore. Questo, certamente, farà piacere a entrambi. Ricordatevi infine che il dialogo è fondamentale anche durante l’intimità e serve per aumentare l’affiatamento e l’intesa di una coppia sana.

Psicologia per lei

Guardiamo ora questa pratica dalla prospettiva femminile. Siamo certe che tutte le donne amano ricevere Cunnilingus? La maggior parte del popolo femminile moderno, apprezza e appoggia la posizione politica di esigere il cunnilingus.

Quindi, di ricercare così come gli uomini il piacere sessuale.

Questo atto è una dolce parità sessuale, ma pare che non tutte le donne siano comunque mentalmente predisposte a questa pratica. Un tempo il piacere femminile non era una priorità, ci si doveva accontentare spesse volte dell’anorgasmico rapporto vagina-pene. Oggi come oggi, anche la psicologia sessuale cambia e le relative abitudini di conseguenza.

Reciprocità

È giusto comprendere che il cunnilingus non è un atto performativo, richiede comunque affinità, pratica, intelligenza, attenzione, ma spesso si mescola l’ego e l’autocompiacimento maschile purtroppo generando situazioni poco piacevoli e cattivo sesso.

Per una buona riuscita del ménage va ricordato che questa pratica deve piacere a lui e deve piacere a lei. Infatti, sia l’ eccitazione sia l’autocompiacimento dell’uomo non possono non tenere conto dell’ eventuale disinteresse della donna.

Esistono alcune donne, dunque, a cui l’idea di ricevere del sesso orale non fa impazzire. La maggior parte delle volte è per questioni psicologiche, altre volte igieniche .

La psicologia femminile dice che se una donna non vuole ricevere sesso orale ha certamente un problema con se stessa.

Pare sia il campanello d’allarme di un disagio interiore. In tal caso occorre far un’analisi di se stesse, capire se si tratta, di essere semplicemente nevrotici o se si ha qualche problema col proprio corpo. Nella maggior parte dei casi questo avviene nei soggetti in cui vi è una profonda insicurezza, la quale porta il soggetto a non credere di meritarsi il piacere.

© Riproduzione riservata
Leggi anche