Home » Attualità » Serial tv » CSI, ben arrivato Laurence Fishburne. Un bacetto a Grissom

CSI, ben arrivato Laurence Fishburne. Un bacetto a Grissom

| ,

Quante volte vi sarà successo (e vabbè, ma che volete? Di solito si dice così: a me è successo più volte, va meglio così?) di identificare un attore con un personaggio e di rifiutarvi categoricamente di pensare ad un possibile sostituto.

Accade anche per i doppiaggi, è vero, ma il caso di Ferruccio Amendola mi ha fatto ripensare a questa teoria tutta italiana: ci si abitua a tutte le grandi rivoluzioni, suvvia. Un solo film, ancora oggi, compare nei miei incubi peggiori in quanto a voce del protagonista. Ricordate Tom Cruise in Eyes Wide Shut?

Lo so, è il classico esempio che si fa seduti al bar quando salta fuori il tema voci italiane delle star, ma al momento non mi viene in mente altro. Voi siete più bravi di me, quindi avrete altri casi da sottoporre all'attenzione della giuria.

Tutto ciò per dirvi che fino ad oggi Grissom era solo William Petersen. E da lì non mi si poteva schiodare. Pensate che ancora adesso per me sono dei surrogati anche gli altri due capoccia di CSI:New York e CSI:Miami (quest'ultimo oltretutto è insopportabile, con il suo perpetuo "tre quarti" rivolto verso la telecamera).

Da oggi posso dire che Laurence Fishburne è il sostituto perfetto per CSI:Las Vegas. E mi spingo oltre. Potrei preferirlo a Petersen. Addio Grissom. Sei stato il mio preferito. Ora aspetto e spero.

Scritto da Style24.it Unit

Scrivi un commento

1000

Monnezza 14: la tv circense della Marini, venghino siori…

Megan Fox, sempre più sexy e ora anche lesbo in Jennifer's Body

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.