Cronache dalla preistoria della televisione: Antonella Clerici in versione Sandra Milo affossa il Bagaglino

Per anni mi sono domandato come facesse il pubblico italiano a ridere dell'avanspettacolo – vi prego non chiamiamola satira – del Bagaglino, tra comicità cortigiana che strizzava l'occhio al potere (i politici di tutto l'arco costituzionale non mancavano mai tra il pubblico beota del teatro) e sfacciata esibizione di cosce, culi e tette siliconate. Poi, finalmente, è arrivata la notizia: Pippo Franco e compagniachiudono, gli italiani si sono stufati e hanno deciso di cambiare canale.

Gli ascolti del Bagaglino in realtà erano in calo da alcuni anni, tanto che nella preparazione di questa nuova edizione Pingitore e gli altri autori, non volendo correre rischi, si devono essere chiesti: cosa ha più successo in tv di questi tempi? La gnocca, ovviamente e come sempre, e allora mettiamola in dosi massicce, il televoto, che possiamo indirizzare sulla gnocca (idea davvero geniale) e la solita comicità da barzelletta con doppi sensi da film dei Vanzina e carezze per i politici.

Però come spesso accade le operazioni studiate a tavolino naufragano miseramente e così è stato anche per questo, francamente improponibile, Bellissima. Ci sarebbe da rallegrarsi, se non fosse che la fine ingloriosa del Bagaglino è stata determinata da un programma ancora più giurassico e improbabile, ovvero un'ennesima riedizione di Piccoli fans, con bambini costretti a cantare lagne della canzone italiana di mezzo secolo fa, e la piagnona Antonella Clerici a condurre. Sì, quella che imperversa in qualsiasi trasmissione a lamentarsi di essere stata estromessa dalla conduzione del Treno dei desideri e della Prova del cuoco. Riusciamo a stento a trattenere le lacrime, Antonella!

A proposito, per chi fosse troppo giovane per ricordarselo, Piccoli Fans era una trasmissione degli anni 80 – condotta da Sandra Milo – in cui si esibivano dei bambini, quasi sempre stonati, per cantare i successi del loro cantante preferito. O meglio: del cantante preferito dei genitori.

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il giorno del lutto nazionale

Silvio Berlusconi, Veronica Lario, Forza Gnocca e quel "ciarpame senza pudore"

Leggi anche
Contents.media