Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Notizie.it logo

Come guarire gli acufeni in modo naturale

come guarire gli acufeni

Gli acufeni possono essere davvero fastidiosi, ma con un rimedio naturale si può guarire.

Gli acufeni possono essere davvero fastidiosi e se non sono curati nel modo giusto, rischiano di compromettere per sempre la salute dell’udito e del canale uditivo. Per questa ragione, in questo articolo e nei prossimi paragrafi cerchiamo di trovare alcuni consigli e suggerimenti su come guarire gli acufeni in modo naturale e sano per capire come recuperare l’udito e tornare a sentire.

Acufeni

Con questo termine, conosciuto anche con il nome di tinnito, gli esperti del settore indicano la condizione o il disturbo in seguito al quale il soggetto può avvertire rumore in una o entrambe le orecchie oppure nella testa, sebbene dall’esterno non provenga nessun suono. Un disturbo che colpisce circa il 10-15% dei soggetti e in alcuni casi può arrecare gravi problemi per la salute del condotto uditivo.

Sono tantissimi i soggetti che ne soffrono, sebbene il disturbo cambi da un soggetto all’altro. Alcuni percepiscono rumori in una o entrambe le orecchie in seguito a suoni forti, come una esplosione, oppure un concerto o altri traumi che hanno interessato questa zona.

Un disturbo che può colpire a qualsiasi età.

I soggetti colpiti devono immediatamente contattare un esperto del settore qualora gli acufeni peggiorassero con il passare del tempo o se rischiano d’influire sulla vita quotidiana al punto da non riuscire a svolgere nessun tipo di attività in quanto il rumore che si percepisce è molto forte.

Un disturbo che si distingue in:

Acufene pulsante: un suono battente, fastidioso che va a ritmo con il battito cardiaco. Tramite un esame eseguito da uno specialista, si può capire il livello di gravità del soggetto affetto da questa condizione. Non è una forma di acufene particolarmente diffusa, ma le cause per cui si sviluppa possono riguardare: l’ipertensione, il soffio al cuore, le anomalie in una vena o nell’arteria. Si parla di una condizione che è possibile trattare e curare con i giusti rimedi.

Come guarire gli acufeni in modo naturale

Per chi ha problemi di acufeni e prova fastidio, segnaliamo il miglior rimedio naturale attualmente presente: OtoBio, un olio composto da gocce auricolari che aiuta a sentire meglio e a prendersi cura del canale uditivo.

Un olio realizzato con da principi attivi totalmente naturali che aiuta a idratare le cellule, pulire i canali uditivi e migliora l’udito. Non ha né controindicazioni o effetti collaterali e già dalle prime applicazioni è possibile notare dei miglioramenti.

Otobio, secondo testimonianze e studi specifici, pulisce, idrata e disinfiamma il canale uditivo. Si compone d’ingredienti naturali che permettono di recuperare l’udito fin da subito e apporta i seguenti benefici all’apparato uditivo:

  • Pulisce il canale uditivo in profondità
  • Elimina le infiammazioni
  • Combatte gli acufeni

Un prodotto facile da usare e consigliato dai maggiori esperti del settore proprio perché è naturale e anche per gli ottimi risultati che comporta. Si compone dei seguenti principi naturali:

  • Olio di Argan: ha proprietà antiossidanti e aiuta le cellule a rigenerarsi
  • Olio di mandorle dolci: ricco di acidi grassi e favorisce la rigenerazione delle cellule
  • Olio di germe di grano: aiuta eliminare l’infiammazione, idratare e pulire le cellule
  • Estratto di foglie di salvia: ricca di flavonoidi e ripara i danni che il condotto uditivo subisce
  • Estratto di gardenia: contiene tantissimi glicosilidi che disinfiammano

Per chi fosse interessato a saperne di più è possibile cliccare qui o sulla seguente immagine OtoBio provalo adesso

Facile da applicare grazie al pratico contagocce.

Basta versarne un po’ nel canale uditivo e lasciare che agisca. Un prodotto che aiuta anche a pulire le orecchie ed eliminare i depositi di cerume.

Dal momento che si tratta di un prodotto esclusivo e professionale, non è possibile comprarlo né in parafarmacia o negozio, ma neanche nei siti online ecommerce ma soltanto sul sito ufficiale dove bisogna compilare il modulo con i propri dati e attendere la chiamata dell’operatore per l’evasione dell’ordine. Potete acquistare una confezione in sconto del 40% al prezzo di 49 Euro con spedizione gratuita e pagamento alla consegna al corriere in contanti.

Acufeni: cause

La causa vera e propria per cui si sviluppano gli acufeni non è del tutto conosciuta, ma può essere legata al modo in cui i suoni sono percepiti dall’orecchio o da entrambe le orecchie. Inoltre, sono vari i fattori che possono incidere e dare luogo a questa condizione:

Il rumore: quindi l’esposizione a rumori forti, come in una fabbrica può contribuire all’acutizzarsi degli acufeni e peggiorare l’udito

Accumulo di cerume all’interno del condotto uditivo rischia di compromettere l’udito.

In questo caso si consiglia a un esperto del settore di eliminarlo in modo naturale per evitare qualsiasi disturbo o problema di questo tipo

Vi sono dei farmaci ototossici che sono considerati davvero pericolosi per la salute dell’orecchio. Prima di assumere qualsiasi farmaco, parlate con l’esperto in modo da capire se possono crearvi o meno danni

I disordini temporo-mandibolari: alcune persone hanno i muscoli o le articolazioni della mascella non molto allineate e questo disequilibrio crea problemi, sia per il problema degli acufeni, ma anche per altre problematiche gravi e serie

Alcuni tipi di tumore, soprattutto quelli che toccano i nervi acustici, facciali, possono portare a questa condizione

I traumi alla testa e al collo possono portare gli acufeni e quindi i sintomi riguardano il mal di testa, le vertigini e le amnesie.

Ci sono poi delle patologie, come l’ipotirodismo, la malattia di Lyme e la sindrome di Ménière che presentano gli acufeni come sintomo.

© Riproduzione riservata
About Simona Bernini
Parigi è da sempre la mia casa. Amo leggere e sono una teinomane.
Leggi anche
  • Zenzero, proprietà e usiZenzero, proprietà e usiLo zenzero è un tubero usato sia come spezia che come medicina. Può essere usato fresco, secco e in polvere, ma anche come ...