Come diventare modella: consigli, illusioni e strumenti utili

come diventare modella

Il mondo della moda è certamente scintillante e ricco di promesse, ma può essere anche crudele, specialmente per una giovane donna che si affaccia in questo campo con l’aspirazione di diventare modella. Prima di entrare in questo campo bisogna mettere in conto diversi rischi: uno di quelli peggiori è essere truffate da agenzie che chiedono soldi alle aspiranti modelle. E’ bene ricordare che nessuna agenzia rispettabile lo farebbe e che non bisogna dare soldi ingiustificatamente a nessuno per iniziare una carriera in passerella o dietro a un obiettivo fotografico.

Vediamo insieme questa piccola guida su quali sono gli strumenti utili e le condizioni necessarie per diventare modella.

Come diventare modella: le caratteristiche fisiche necessarie

Purtroppo non tutte hanno le carte in regola per diventare modelle: il mondo della moda, per quanto ci sia un cambiamento in atto, si deve ancora aprire a prendere in considerazione donne con le più svariate corporature, altezze e pesi.

E’ inoltre sempre utile rientrare in una categoria fisica definita per essere assunte più facilmente dalle agenzie, che sia quella “standard” o quella “curvy“.

In generale, per le ragazze di altezza inferiore a 175 cm è difficile poter diventare una modella da passerella; se siete più basse avrete più possibilità di lavorare come fotomodelle. “Altezza mezza bellezza” recita il proverbio, ma potrebbe non essere abbastanza: è necessario anche avere un viso che sia in grado di colpire e che sia unico nel suo genere.

Come diventare modella: il portfolio

Creare un portfolio è un passo essenziale per diventare una modella. Per realizzarlo non è necessario lavorare per un’agenzia, ma potete anche collaborare con un fotografo, posando gratis e facendovi mandare in cambio le foto realizzate professionalmente: questi servizi fotografici sono detti TFCD o TFP, acrostici che stanno per “time for CD” e “time for print”.

Non abbiate timore di lavorare gratis le prime volte: dopo qualche servizio potrete iniziare a chiedere un rimborso spese e, una volta che avrete in mano un buon portfolio, potrete farvi pagare.

Se il vostro nome diventerà mano a mano noto nell’ambiente, non sarete voi a proporvi alle agenzie per ottenere contratti di lavoro, ma viceversa.

Come diventare modella: i siti e le app

Anche il mondo della moda sta diventando sempre più social: non solo le fashion blogger, come Chiara Ferragni o Aimee Song, sono ormai padrone di questo campo quanto le riviste, ma anche per delle aspiranti modelle utilizzare i social network permette di ottenere lavori in modo semplice ed efficace.

Su Facebook potete trovare dei gruppi organizzati su scala regionale e nazionale in cui ci sono annunci e offerte di lavoro da parte di fotografi e modelle professioniste. Anche Instagram è molto utile per farvi conoscere nel mondo della moda, in quanto grazie ai vostri profili riuscirete a creare un portfolio e a farvi notare dalle agenzie. Il consiglio che vi diamo è dunque quello di dedicare grande cura alla costruzione del vostro profilo e di far crescere i vostri followers per avere più notorietà: i casi di Gigi Hadid e Kendall Jenner insegnano, anche se certamente le due sono state aiutate anche dal nome.

Tra i siti internet dove potrete trovare le migliori offerte di lavoro troviamo modelshoot.net, dove ci sono offerte per fotografi e modelle freelance.

Questo sito è l’ideale per modelle ancora prive di agenzia. Le app migliori sono invece Modeltag e Swipecast, anche se sono poco intuitive e non ancora così popolari nel campo da poter garantire le offerte più rilevanti.

Leggi anche

11/07/2014 0

Ricetta Crema Rovesciata (2) – Dessert

Un’idea per Dessert? Ecco come fare Crema Rovesciata (2). Farai un figurone con questa ricetta. [...]