Home » Attualità » Reality » Cheaters e la pornografia dei sentimenti: esiste un limite al potere della televisione?

Cheaters e la pornografia dei sentimenti: esiste un limite al potere della televisione?

| | , ,

L'altro giorno, su Cielo (il canale digitale di Sky), ho beccato Cheaters, programma made in USA in cui vengono spettacolarizzati i tradimenti. Avete presente? Su segnalazione del partner sospettoso, i traditori ("cheaters", appunto) vengono spiati da una troupe televisiva, che accumula prove e coglie i fedifraghi sul fatto, mettendoli di fronte alle loro responsabilità. Le scenate a favor di telecamera si sprecano, così come i pianti, le risse e le reazioni sopra le righe, in un florilegio di pornografia dei sentimenti decisamente pittoresco.

Indipendentemente dal fatto che quel che ci viene mostrato sia reale o meno, con Cheaters la televisione sfrutta tutto il suo oscuro potenziale, giungendo a dirimere questioni private gettandole in pasto al pubblico. Non nego che il proposito, in questo caso, sia tutto sommato apprezzabile: in fondo vengono rivelate le tresche di personaggi tutt'altro che irreprensibili. Quel che mi domando, tuttavia, è se esista o meno un limite a ciò che possono fare tv e giornali. Teoricamente, infatti, ci vuol poco ad andare oltre, e non sempre con scopi benefici.

Il potere dei mass media, lo sappiamo, è enorme. Impongono mode, donano visibilità a personaggi ed eventi, creano e distruggono reputazioni. Sono capaci, volendo, di agire come uno specchio deformante sulla realtà, tramutando situazioni e persone in buone o cattive a seconda dei casi. La loro subdola capacità di modificare l’opinione della gente, piaccia o meno, è un fatto.

Ciò m'inquieta, poiché le contraffazioni che la tv è in grado di operare possono demolire la dignità di chiunque in pochi istanti. L'idea che si possa colpire una persona qualsiasi, magari perfettamente innocente, e si possa raccontare una storia diversa dalla realtà, manipolando immagini ed avvenimenti con l'intento di creare un caso, gettar fumo negli occhi o spostare l'attenzione della massa, è allarmante.

(Nella foto: Joey Greco, presentatore di Cheaters. Ultimamente s'è fatto anche pugnalare pur di fare il picco di share. A quanto pare, però, faceva tutto parte di un copione)

Pietro Taricone e quella tragica morte da star

Lacrime e preghiere per Pietro Taricone: quando il divo della tv diventa uno di famiglia

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.