Notizie.it logo

Carlos Maria Corona lancia il suo brand di moda

Carlos Maria Corona

Carlos Maria Corona diventa un brand di moda: Fabrizio ha deciso di investire sull'immagine di suo figlio e Nina sembra d'accordo.

Carlos Maria Corona è stato trascinato da suo padre in un’ennesima attività imprenditoriale di cui il ragazzo con ogni probabilità farebbe volentieri a meno. Nina Moric però stavolta non sembra opporsi allo sfruttamento del nome e dell’immagine di suo figlio minorenne: lo aveva fatto in occasione dell’apertura del suo profilo Instagram me sembra disposta a chiudere un occhio per il progetto di un marchio di moda che porti il nome di Carlos.

Carlos Maria Corona: CMC2

A quanto pare la moda lanciata da CR7 e ripresa in maniera ironica da CR4 (sigla del programma La Repubblica delle Donne di Rete 4 condotto da Piero Chiambretti) sta diffondendosi a macchia d’olio. Fabrizio Corona, con il suo solito istinto per gli affari e soprattutto per le mode del momento, ha deciso di utilizzare lo stesso identico sistema per dare alla collezione di moda pensata per suo figlio un nome che potesse entrare facilmente nella memoria collettiva.

Se CMC naturalmente sta per “Carlos Maria Corona” è un po’ più difficile capire quale sia il significato del 2, che potrebbe essere considerato un’elevazione a potenza, un “al quadrato”.

A parte le ipotesi sul significato del nome, non si sa ancora molto sul tipo di abiti che detteranno lo stile della collezione CMC2.

Con ogni probabilità si tratterà di abiti sportivi e vagamente trash, come piacciono tanto a papà Fabrizio e anche (diciamolo) a Nina Moric.

Il riavvicinamento tra Carlos e Fabrizio Corona

Carlos Maria ha attualmente 16 anni. La sua custodia, come sanno tutti coloro che hanno seguito da vicino le vicissitudini legali e personali della (fu) famiglia Corona, è stata al centro di lunghissime lotte legali tra Nina Moric, a cui la custodia fu tolta quando Carlos aveva poco più di 13 anni e Gabriella, madre di Fabrizio e nonna di Carlos a cui il ragazzo fu affidato.

Quando Fabrizio uscì di galera, ebbe la custodia terapeutica di Carlos, riuscendo finalmente a passare con lui molto tempo nel tentativo di ristabilire un forte e sano legame padre – figlio.

Nei mesi successivi, quando il riavvicinamento con Carlos sembrava essere andato davvero a buon fine, Corona è riuscito a ricucire i rapporti anche con Nina Moric, promettendole che Carlos sarebbe tornato a vivere con lei (come in effetti è accaduto).

Dalle dichiarazioni di Luigi Mario Favoloso, ex compagno della Moric, si capisce facilmente che Nina sia stata sottilmente “ricattata” dal suo ex marito e che la modella abbia accettato di farsi coinvolgere nella creazione dell’immagine di una nuova famiglia felice.

Nina Moric difende suo figlio

Tra messaggini affettuosi e fotografie di famiglia, appare chiaro che i rapporti siano tornati davvero sereni, ma la Moric ha dimostrato in più di un’occasione di sapere perfettamente costa sta facendo Fabrizio: già mesi fa l’ex galeotto aveva insistito per “regalare” un profilo Instagram a suo figlio, ma era chiaro che Carlos non fosse entusiasta. Il ragazzo è piuttosto schivo e sua madre ha dichiarato in più di un’occasione che non era interessato alla vita “social”.

Con ogni probabilità la stessa cosa è accaduta con il progetto di questa nuova linea di abbigliamento, ma forse Nina spera che un’azienda costruita sul nome del figlio possa assicurargli un reddito economico sicuro di cui il ragazzo possa beneficiare anche negli anni a venire.

Intanto si attende il lancio della collezione: sul profilo Instagram dedicato al progetto per adesso campeggiano soltanto due immagini che ritraggono la stessa t-shirt bianca brandizzata in nero, mentre sullo shop del sito ufficiale sono disponibili alla vendita magliette in più colori e felpe con lo stesso marchio.

© Riproduzione riservata
Olga Luce
Olga Luce, nata a Napoli nel 1982, è diplomata al liceo classico. Scrive di cronaca, costume e spettacolo dal 2014. Il suo motto è: il gossip è uno sporco lavoro, ma qualcuno deve pur farlo (quindi tanto vale farlo bene)! Ha collaborato con Donnaglamour, Notizie.it e DiLei. Oggi scrive per Style24.
Leggi anche