Home » Attualità » Cinema » Cannes 2020 slitta ancora: si va verso la cancellazione?

Cannes 2020 slitta ancora: si va verso la cancellazione?

|

Il Festival di Cannes 2020, a causa dell'emergenza Coronavirus, slitta ancora. Cancellazione in vista?

Cannes 2020, a causa dell’emergenza Coronavirus, slitta ancora. La kermesse cinematografica francese non si terrà più nel mese di luglio, come già era stato annunciato, ma sarà ulteriormente posticipata. Possibile che l’intenzione sia quella di cancellare la manifestazione?

Cannes 2020 slitta ancora

L’emergenza Coronavirus sta piegando il mondo intero e tutti i settori stanno subendo uno stravolgimento che, prima di questo momento, era impensabile. Il Festival di Cannes ne è la dimostrazione. La kermesse cinematografica francese non andrà in scena a luglio, come già annunciato, ma subirà un ulteriore slittamento. Il comunicato diffuso dalla direzione della manifestazione dichiara:

“In seguito alla dichiarazione del presidente francese, lunedì 13 aprile, abbiamo riconosciuto che il rinvio del 73 ° Festival Internazionale del Cinema di Cannes, inizialmente considerato per la fine di giugno all’inizio di luglio, non è più un’opzione. È chiaramente difficile presumere che il Festival di Cannes possa svolgersi quest’anno nella sua forma originale. Tuttavia, da ieri sera abbiamo avviato molte discussioni con professionisti, in Francia e all’estero. Concordano sul fatto che il Festival di Cannes, un pilastro essenziale per l’industria cinematografica, debba esplorare tutte le contingenze che consentono di sostenere l’anno del cinema rendendo Cannes 2020 reale, in un modo o nell’altro”.

La direzione di Cannes non esclude, quando la pandemia mollerà la presa, una versione diversa della kermesse cinematografica.

Possibili scenari

Il cominuicato stampa della direzione di Cannes 2020 prosegue:

“Quando la crisi sanitaria, la cui risoluzione rimane la priorità di tutti, passa, dovremo ribadire e dimostrare l’importanza del cinema e il ruolo che il suo lavoro, gli artisti, i professionisti, i cinema e il loro pubblico svolgono nella nostra vita. È così che contribuiscono il Festival di Cannes, il Marché du Film e le sezioni parallele (Semaine de la Critique, Quinzaine des Réalisateurs, ACID). Ci impegniamo e desideriamo ringraziare tutti coloro che sono al nostro fianco, funzionari pubblici (City Halle di Cannes, Ministero della Cultura, CNC), membri del settore, nonché i nostri partner. Tutti sanno che molte incertezze continuano a regnare sulla situazione sanitaria internazionale. Speriamo di essere in grado di comunicare tempestivamente in merito alle forme che prenderà questa Cannes 2020”.

Quando il Covid19 mollerà la presa, Cannes 2020 potrebbe andare in scena in una ‘versione’ completamente diversa. Si potrebbe pensare, così come ipotizzato all’inizio della pandemia, di organizzare il Festival in streaming. L’alternativa, con estrema onestà, sarebbe la cancellazione dell’edizione 2020.

Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La storia vera di Andrea Fanti in Doc: cos’è successo davvero?

Paolo Ciavarro sul papà Massimo: “Si sono sciolti tanti nodi”

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.