Calciopoli, la Juve vuole la serie B. Un'ammissione di colpa

Scusate l’ennesimo off-topic, ma in periodo di Mondiali e scandali calcistici Š inevitabile. Mentre ero in vacanza mi sono perso la struggente intervista di Floris a Moggi, ma ho letto sui quotidiani le reazioni.
Mettendo da parte le vergognose lacrime di un uomo che farebbe meglio a tacere, e sorvolando sulla sua linea difensiva, vorrei segnalare l’altrettanto vergognoso comportamento di Floris, che ha evitato domande scomode per non innervosire l’ospite e tenersi buona un’esclusiva che avrebbe fatto gola a tutti; lo stesso atteggiamento che ha avuto Mentana nell’intervista – altrettanto esclusiva – all’arbitro De Santis, ospite di Matrix.

A Moggi Š stato servito uno spazio per difendersi a proprio piacimento, un esempio di cattivo giornalismo ma di ottimo intrattenimento.
Ebbene, ieri – dopo la richiesta della serie C per il club torinese da parte del Procuratore federale – il legale della Juventus, Cesare Zaccone, ha detto che "La retrocessione in serie B con punti di penalizzazione sarebbe una pena congrua".
Qualcuno si sarebbe aspettato una richiesta d’assoluzione, invece questa Š una vera e propria ammissione di colpa. E’ gi… qualcosa.
Non so come andr… a finire questo processo, forse l’unica soluzione possibile per la Juve sarebbe stata "l’ingaggio" di Taormina, che avrebbe chiesto per la Juve la permanenza in A e l’accesso alla semifinale della prossima Champions. Ma di Taormina ce n’Š uno solo, ed Š impegnato in altro.
Comunque sia, tifoso o non tifoso, le richieste di Palazzi mi erano parse sensate. Speriamo vengano applicate.

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mondiali di Calcio: la Mega Playstation rimpiazza il Maxi Schermo

Mondiali 2006, i gol degli azzurri nelle telecronache straniere e in quella di Caressa

Leggi anche
Contents.media