Bruno Vespa presidente della Repubblica (lo vogliono le casalinghe)

Le casalinghe italiane vorrebbero Bruno Vespa come successore di Giorgio Napolitano alla presidenza della Repubblica. Lo dice un sondaggio del giornale di gossip “Di tutto”. Quindi, fondamentalmente, non ci crediamo…

Se c’è un giornalista che è facilmente confondibile con un politico, anzi che quando lavora non si capisce bene se stia facendo informazione o pubblicità elettorale, questi è sicuramente Bruno Vespa.

Advertisements

Sarà per questo motivo forse che le casalinghe italiane, secondo un sondaggio pubblicato dal settimanale “Di Tutto“, lo vorrebbero niente meno che presidente della Repubblica. Anche se, ammetto, la notizia fa abbastanza impressione e trovare delle giustificazioni diventa difficilissimo.

Però vorrei spezzare una lancia in favore delle casalinghe, categoria spesso bistrattata e considerata l’ultima ruota del carro. Intanto le generalizzazioni sono sempre spiacevoli, e l’immagine della donna di casa rimbecillita dalla televisione e capace di leggere solo la guida tv appartiene evidentemente a una dimensione parodistica anche un po’ banale. Ci sono casalinghe che usano il loro tempo libero, che a seconda dei casi può essere anche molto limitato, per leggere, informarsi e coltivare le proprie passioni. E che magari votano con più consapevolezza del marito medico o avvocato.

Ma poi vorremmo capire da dove proviene questo 19 per cento (perché poi la cifra è questa, nessun plebiscito per Brunone) di casalinghe che vuole il maggiordomo di Porta a porta al Quirinale: si tratta di un campione rappresentativo delle donne italiane o solo delle lettrici di “Di Tutto“? Perché, nel secondo caso, ci stupiremmo che accanto a Vespa non abbiano indicato Maria De Filippi, Carlo Conti e il Gabibbo.  Voglio dire, parliamo pur sempre di un giornale che spaccia come clamorosa esclusiva, in copertina, l’intervista a tale Rita Ruiu (sono fiero di non sapere chi sia) che si scaglia contro Tina Cipollari (mi pento e  mi dolgo, ma purtroppo so chi è). Insomma, capite bene che li possiamo prendere sul serio fino a un certo punto. 

Altri link:

Porta a porta e l’eterno ritorno di Bruno Vespa, lo sponsor della casta

Beppe Grillo a Porta a porta e la casta dei giornalisti dimezzati

La crisi dei talk show? Colpa dell’inchino al governo Monti

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

One Direction X-Factor 6: fan in delirio a Milano (video)

Beppe Grillo sponsorizzato da Flavia Vento con un tweet

Leggi anche
Contents.media