Billy Ballo, la rete si spacca sull'arresto del comico Alessio Saro

Vi abbiamo raccontato venerdì scorso dell'arresto del comico Alessio Saro, meglio conosciuto come Nick Malanno o Billy Ballo (ormai le cronache si sono dimenticate del suo nome vero).

La vicenda è apparsa surreale e incredibile per i moltissimi fan dell'attore come leggiamo da alcuni commenti che avete lasciato sul vecchio post. Saro è diventato famosissimo in seguito alle sue "demenziali" partecipazioni alle produzioni video (un esempio i trailer, gli spot Piccol, il ballerino Billy Ballo) della Shotcut Production e ha un foltissimo seguito.

Molte battute dei personaggi poi sono di dominio pubblico, specialmente nei ragazzi più giovani.

Non va giù questa storia, non ci si crede. Si discute se la colpa sia dei genitori della ragazzina implicata nella vicenda che non l'hanno controllata come scrive ad esempio andreas o se sia colpa dell'attore come scrive incavolata nera. C'è chi mette sotto accusa la "facilità di costumi delle 13 enni di adesso" come scrive Fabrizio o chi difende l'ingenuità di una ragazzina che "giocava a fare la grande" come sottolinea Tony.

Ma nel raccontare la vicenda, abbiamo notato, si è messo il solito accento sul mezzo. Ovvero in parole povere: è colpa di Facebook. Ma è sempre colpa di un mezzo o piuttosto la "colpa" è di chi lo usa male?

Scoprite il resto su Milano 2.0. Qui anche un post di Tele dico io che riflette sulle tante voci comparse in rete.

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Noemi Letizia, papi Silvio e l'indifferenza degli italiani: poca etica o poca informazione?

Roma FictionFest presenta la prima sitcom televisiva ambientata su Facebook: ecco i video delle prime tre puntate

Leggi anche
Contents.media