Berlusconi torna e lo spread sale: l’equazione ignota al Tg1

Più si rafforza l’eventualità della crisi del governo Monti e del ritorno di Berlusconi e più lo spread sale e la Borsa vira verso il basso: l’hanno capito tutti, tranne che al Tg1

Sappiamo tutti che la politica e l’economia non sono scienze esatte, ma tutte le leggi – anche le più solide – hanno le loro eccezioni. Per esempio, Berlusconi e lo spread sono legati da un rapporto matematico ormai evidente a tutti: la presenza sulla scena politica dell’ex premier è direttamente proporzionale all’aumento dei tassi d’interesse che paghiamo sul debito, ovvero più l’Unto dal Signore imperversa sui media e minaccia tragicomici ritorni alla leadership più i mercati entrano nel panico e la Borsa cala a picco.

È stato così anche quest’oggi, non appena il Pdl si è astenuto al Senato sulla fiducia al governo – e si è immediatamente palesata la crisi del governo Monti e la vendetta del Cavaliere – il differenziale tra i nostri titoli e i Bund tedeschi è schizzato a quota 330, dopo essere sceso fino a 300 nei giorni scorsi. E la Borsa di Milano ha poi chiuso con il segno negativo, unica tra tutte quelle europee (stranamente invece ha vissuto un’impennata il titolo Mediaset, remember la storia del conflitto d’interessi?). Gli unici a non essersi accorti del rapporto Silvio – spread sono quelli del Tg1, che dopo i servizi sulla politica ci hanno serenamente spiegato gli andamenti dell’economia senza fare il minimo cenno alla giornata politica. Che siano scarsi in matematica?

LINK UTILI:

Berlusconi torna in campo: Rambo e Rocky gli fanno un baffo

Berlusconi condannato a 4 anni (la notizia è che lo dicono anche i tg)

Berlusconi elezioni 2012: addio alla leadership, ma chi ci crede?

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Raffaella Fico figlia: è una bambina di nome Pia e sta bene

Porta a porta Otto e mezzo e mezza tv invasa dai fan di Silvio

Leggi anche
Contents.media