Berlusconi, la Brambilla e le veline: la selezione della classe politica secondo la misura del reggiseno

In un'intervista al quotidiano La Repubblica uscita oggi, l'ex eurodeuputato di Forza Italia Marcello Vernola si toglie qualche sassolino dalla scarpa e racconta alcuni gustosi retroscena sui metodi di selezione dei candidati nel partito di Berlusconi.

Cominciamo dalle ultime elezioni politiche. Vernola, membro dell'esecutivo nazionale dei Circoli della libertà fondati da Michela Vittoria Brambilla, confida che in vista dell'appuntamento elettorale l'attuale ministro del turismo «ci chiese di proporre per la candidatura nomi di ragazze corredando i curricula con book fotografici», che dovevano servire a «rendere percepibile il lato estetico delle candidate».

Poi la Brambilla avrebbe provveduto a inviare tutto il materiale a Berlusconi al quale spettava, ovviamente, l'ultima parola, dopo un attento esame di gambe, culi e tette. Insomma: la selezione della classe politica secondo i criteri dei casting per le veline o per partecipare a un reality.

In merito alle recenti elezioni europee, quelle del «ciarpame» denunciato da Veronica Lario, il nostro Vernola conferma che le ragazze da candidare dovevano essere otto e che si davano per certi i nomi di Patrizia D'Addario e Angela Sozio. Una escort e una concorrente del Grande fratello che raccontava avventure erotiche che avrebbero fatto arrossire persino Tinto Brass, non c'è male per un partito che si propone di difendere i valori cristiani.

L'ultimo divertente aneddoto che salta fuori dall'intervista riguarda Denis Verdini, uno dei tre coordinatori del Popolo della libertà, che Vernola avvicina per avere notizie sulla sua esclusione dalle liste per il parlamento europeo. La risposta di Verdini al nostro cercatore di seggio è in realtà una domanda: «Tu mica c'hai le poppe?»

Se questi sono i criteri immagino che gente come Clemente Mastella abbia già prenotato un intervento di chirurgia plastica per farsi impiantare delle protesi al silicone, mentre appare ormai scontato il nome del prossimo presidente della Camera: sarà Cristina Dal Basso. Dove la trovi una con un curriculum migliore?

(Nella foto: Cristina Dal Basso, prossimo presidente della Camera?).

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Caso Jackson, il medico accusato di omicidio?

Cara Belen Rodriguez, caro Playboy, vi scrivo…

Leggi anche
Contents.media