Beppe Fiorello regista: “Ho l’età giusta per debuttare sul set”

Beppe Fiorello diventa regista e ha annunciato che la pellicola è già ben strutturata nella sua mente: tutti i dettagli.

Beppe Fiorello sogna di diventare regista e spera di posizionarsi dietro la macchina da presa al più presto. L’attore, impegnato nel film “L’afide e la formica” del lametino Mario Vitale, ha voglia di cambiamento e crede che sia arrivato il suo momento.

Advertisements

Beppe Fiorello diventa regista

Con all’attivo una ventina di personaggi in 15 anni, Beppe Fiorello è uno degli attori più amati del panorama cinematografico italiano. Da Salvo d’Acquisto a Domenico Modugno, sono molti i ruoli che ha interpretato egregiamente. Attualmente è impegnato nella pellicola “L’afide e la formica“, opera prima del regista lametino Mario Vitale, ma ha un sogno: debuttare dietro la macchina da presa. Ha dichiarato:

“Nella recitazione sono inciampato e mi sono trovato bene, ma il mio sogno era la regia. Ho l’età giusta per debuttare, il set in estate, con il mio film”.

Fiorello, così come tutti i suoi colleghi costretti a casa dalla pandemia, aveva una gran voglia di tornare al suo lavoro. Non a caso, ha ammesso che tiene molto alla pellicola di Vitale. Nonostante tutto, il suo sogno resta quello della regia. Ha già un’idea in mente: un film ispirato ad un un fatto di cronaca, sulla morte di due adolescenti siciliani alla fine degli anni Settanta. “La storia dolorosa e poetica di due ragazzi che si volevano bene e camminavano mano nella mano con la meravigliosa incoscienza che ti regala l’amore”, ha confessato.

Beppe, inoltre, ha rivelato che vorrebbe le musiche di Franco Battiato, ovvero dell’artista che ha fatto da colonna sonora alla sua vita. “Vorrei alcuni suoi brani, uno l’ho scelto per il titolo del film: Stranizza d’amuri“, ha dichiarato.

Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Fabrizio Corona, su Instagram lo sfogo: “Drogata e alcolizzata”

Nina Zilli positiva al Coronavirus, lo sfogo: “Non fate vita sociale”

Leggi anche
Contents.media