Belen, Sanremo e la cocaina: già pronto il pentimento in diretta tv con Vespa confessore?

Vi ricordate di Morgan, l'eclettico cantautore e giudice di X Factor cacciato dai moralizzatori della Rai dal festiva di Sanremo per avere dichiarato di consumare cocaina? Si discusse molto, anche su questo blog, della decisione dei vertici di Viale Mazzini, che nella circostanza si mostrarono però irremovibili: nella tv pubblica tutti devono dare il buon esempio e non ci può essere spazio per chi pratica e giustifica comportamenti pericolosi e devianti.

Ora, non sto a rifare la morale sull'ipocrisia di una presa di posizione del genere, del resto ormai Sanremo è passato e la polemica è alle spalle. Però la decisione del febbraio scorso adesso deve fare giurisprudenza, se si vuole mantenere un minimo livello di dignità e coerenza, e dunque molti si stanno chiedendo: come la mettiamo con la signorina Rodriguez, beccata dai pm milanesi che indagano sul giro di droga nelle discoteche con le mani nella marmellata (e per marmellata intendiamo ovviamente la cocaina)?

La Belen nazionale infatti è stata annunciata come prossima conduttrice di Sanremo insieme a Morandi e Ranieri (nel frattempo le hanno pure assegnato uno show su Rai due e l'hanno inserita nel cast de Il commissario Montalbano). Ora, visto che in democrazia la legge è uguale per tutti, ci si aspetterebbe dai vertici Rai l'immediata esclusione della soubrette dal festival e da qualsivoglia partecipazione ai programmi della tv di stato. Ma quanto scommettete che non sarà così? Del resto anche il sindaco di Sanremo, dopo un'iniziale censura "non la voglio", ha già fatto marcia indietro sostenendo che il caso della ragazza è molto diverso da quello di Morgan.

Il punto è che colpire il cantante eccentrico, stravagante, anticonformista, antiberlusconiano e in più con la fama del tossico è un conto, e riscuote il sicuro plauso dei benpensanti beoti che siedono davanti al piccolo schermo, ma la punizione della fidanzatina d'Italia, quella degli spot tanto simpatici con De Sica, beh suona molto meno facile e popolare.

Dunque o si farà finta di nulla, confidando nella scarsa memoria del pubblico, o si troverà qualche storia strappalacrime da raccontare alla gente. Io mi immagino già un pellegrinaggio di Belen a Pietrelcina, alla casa natale di Padre Pio, con tanto di pentimento e ravvedimento in diretta tv su Porta a porta. Vedrete, minimo la faranno diventare testimonial antidroga per la pubblicità progresso!

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La Pupa e il Secchione, e poi? Elena Morali sta con Renzo Bossi, Tassinari scopre il sesso, Francesca e Flo nel sexy calendario 2011

Ancora su Belen e su Sanremo: il coraggio delle proprie azioni

Leggi anche
Contents.media