Bambino conteso di Padova, le tv fanno a gara per l'esclusiva

Il bambino conteso di Padova, trascinato via dalla polizia davanti a scuola, Š divenuto famoso suo malgrado. Gli show televisivi, dopo l’exploit di ieri sera di ‘Chi l’ha visto?’, stanno facendo a gara per avere l’esclusiva.

Il bambino conteso di Padova, di cui non scriver• il nome, Š divenuto famoso suo malgrado. Gli show televisivi, dopo l’exploit di ieri sera di Chi l’ha visto?, stanno facendo a gara per avere l’esclusiva: chi invita in diretta i parenti affranti, chi ospita il battagliero avvocato della madre, chi legge comunicati stampa delle associazioni dei padri separati, chi si collega con torme di madri sdegnate.

Situazione parecchio confusa… e rischiosa. Entrare in questo modo in una storia cos privata, cos personale, senza conoscere i fatti (i media scoprono elementi nuovi di ora in ora) e con tutta la grossolanit… e l’invadenza di cui pu• essere capace la televisione, non Š esattamente ci• che definirei una “scelta ponderata”.

Il meccanismo Š sempre uguale: i salotti pomeridiani s’appropriano della notizia e iniziano a batterci sopra per ore, giorni, settimane. Un fiume ininterrotto di parole, di pareri, di servizi esclusivi. Mettono lo spettatore davanti all’avvenimento e gli chiedono di prendere posizione, come fosse un reality qualunque. Manca solo il televoto: Cosa ne pensate? Colpa della madre o del padre? Poliziotti vittime o aguzzini? 

Io non lo so. Non sono io a dover decidere. E neanche la tiv—. Quando parlo di opinionismo che ha sostituito la cronaca, mi riferisco proprio a questo: schierarsi da una parte o dall’altra influenzando (anche involontariamente) i giudizi, “colorare” la notizia ed infiocchettarla per bene, ma anche buttarcisi a pesce senza nemmeno sapere bene di cosa si sta parlando o cadere nella bieca retorica cavalcando l’indignazione popolare.

Tutto ci• che noi, persone comuni, possiamo attualmente dire di questa triste vicenda Š che le immagini sono impietose e che un bambino non dovrebbe essere trattato cos. Il resto va accertato, studiato, analizzato… non spettacolarizzato nŠ sacrificato sull’altare dello “scoop”.

ALTRI LINK:

Bambino preso a scuola dalla polizia, il video shock

Padova, bambino prelevato a forza davanti alla scuola, video a “Chi l’ha visto?”

L’equivoco Sarah Scazzi, il politicamente corretto e la pronografia dei sentimenti

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rolling Stones nuovo album: guarda il video di "Doom and Gloom"!

Scandalo Regioni: dalla Lombardia al Lazio tutti rubano, e noi?

Leggi anche
Contents.media