Home » Gossip » Asia Argento su Pechino Express: “Fatemi causa, non mi frega”

Asia Argento su Pechino Express: “Fatemi causa, non mi frega”

|

Asia Argento ha svelato dei retroscena su Pechino Express, e ha rivelato che lo show avrebbe speculato sul suo dolore.

In una diretta social con l’amica Vera Gemma, Asia Argento ha deciso di togliersi qualche “sassolino” contro Pechino Express, il reality show da cui è uscita dopo appena 5 giorni a causa di un infortunio.

Aria Argento contro Pechino Express

Asia Argento ha rivelato via social che, dopo il suo infortunio a Pechino Express, la redazione del programma le avrebbe chiesto di “recitare” per mostrare il suo dolore e che avrebbero fatto di tutto per riprenderla, anche dopo la frattura alla gamba che si era procurata durante una prova. Stando a quanto affermato dall’attrice, il programma avrebbe anche chiesto a lei e Vera Gemma (sua compagna d’avventura a Pechino Express) di parlare male delle loro colleghe.

“Ci hanno chiesto di brindare perché avevamo vinto il bonus, per me era un agonia e ci hanno chiesto di parlar male degli altri concorrenti, di parlar male delle Top. Addirittura mi hanno chiesto di abbassare la gamba perché non rientrava nell’inquadratura”, ha rivelato l’attrice.

Asia Argento, nota per la sua sincerità e il suo carattere controverso – che spesso le ha attirato contro non poche critiche – ha dichiarato anche che se il programma dovesse denunciarla per quanto da lei affermato, non leimporterebbe nulla. L’attrice ha svelato di esser stata pagata “il minimo sindacale” per la sua partecipazione allo show, e che starebbe ancora aspettando il suo compenso. Non è la prima volta che Pechino Express finisce nel mirino dei vip che vi hanno preso parte, e in passato anche Antonella Elia aveva svelato dei retroscena sul programma (aveva anche rivelato di aver dormito in hotel durante le riprese).

Scritto da Alice

Scrivi un commento

1000

Stasera in tv 22 aprile 2020: la programmazione completa

Gaia Gozzi a Sanremo 2021: “Le aspettative ci sono, ma..”

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.