Ascolti tv domenica 29 marzo 2020: i dati

Nonostante l'emergenza Coronavirus ecco quali sono stati gli ascolti di domenica 29 marzo 2020.

A causa dell’emergenza Coronavirus le programmazioni Rai e Mediaset sono state rivoluzionate e molte trasmissioni hanno ottenuto ascolti in maniera diversa a causa della maggior concentrazione di cittadini costretti a casa per l’emergenza Coronavirus.

Gli ascolti del 29 marzo

Advertisements

Domenica 29 marzo su Rai 1 è andato in onda la terza puntata di Bella da Morire, fiction con Cristiana Capotondi, che ha conquistato 5.547.000 spettatori, pari al 19% di share.

Su Canale 5 come sempre non è mancato l’appuntamento settimanale con Live – Non è la D’Urso, che ha ottenuto l’attenzione di 2.988.000 spettatori, pari quindi al 13.4% di share. Su Rai2 Che Tempo che Fa di Fabio Fazio ha ottenuto la visione da parte di 2.832.000 spettatori (9.2%) mentre Che Tempo che Fa – Il Tavolo il 9.1%, grazie a ben 2.213.000 spettatori che hanno seguito il programma fino all’ultimo minuto.

Su Italia 1 è andato in onda Point Break, che ha fornito intrattenimento per 1.645.000spettatori con il 5.5% di share. Suburbicon, su Rai 3, ha conquistato l’attenzione di ben 1.167.000 spettatori, pari allo share del 3.8%. Su Rete 4 è stato trasmesso il film con Russell Crowe e Marion Cottilard Un’Ottima Annata – The Good Year è stato visto da 945.000 spettatori con il 3.4% di share.

Su La7 è tornato l’immancabile appuntamento con Non è l’Arena, di Massimo Giletti, che ha conquistato il 6.3 % con 1.967.000 spettatori nella prima parte della serata e l’8.6% con 1.922.000 spettatori nella seconda parte. Su Tv8 è stato trasmesso I Delitti del BarLume – Un due tre stella! è la scelta di 578.000 spettatori (1.9 %) mentre sul Nove è andato in onda Camionisti in Trattoria, che porta a casa lo 0.9 % con 294.000 spettatori.

Scritto da Alice
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Coronavirus, Barbara D’Urso: “Non ho fatto il tampone”

Barbara D’Urso e Fabio Testi a letto insieme: “Gli vibrava nello slip”

Leggi anche
Contents.media