Ascolti tv di martedì 28 luglio 2020: i dati

Chi ha vinto la ‘gara’ degli ascolti di martedì 28 luglio 2020? Tutti i dati.

La programmazione televisiva di martedì 28 luglio 2020 è stata vasta: film, serie tv, programmi d’informazione e intrattenimento e la quinta attesissima puntata di Temptation Island 2020. Chi ha vinto la ‘gara’ degli ascolti? Come se la sono cavata gli altri canali?

Ascolti tv di martedì 28 luglio 2020

Advertisements

La serata di martedì 28 luglio 2020 ha visto andare in onda una programmazione televisiva ampia: film, serie tv, programmi d’informazione e intrattenimento. Ad aver vinto la ‘gara’ degli ascolti è stato Canale 5 che ha mandato in scena la quinta, nonché penultima puntata di Temptation Island. Filippo Bisciglia e le coppie che sono rimaste in gioco hanno tenuto incollati allo schermo 3.711.000 spettatori con uno share del 24%. Maria De Filippi e tutto il suo staff, per il settimo anno consecutivo, si confermano i vincitori televisivi dell’estate.

Su Raiuno la replica della fiction Sorelle ha conquistato 1.746.000 persone pari al 9.4% di share. Raidue ha mandato in onda la 23esima stagione di Squadra Speciale Cobra 11 e ha interessato 673.000 spettatori con il 3.6% di share.

Italia1 con Chicago PD 6 ha intrattenuto 1.085.000 persone con il 6.1% di share. Raitre ha trasmesso la seconda puntata di Bodyguard e ha incollato allo schermo 895.000 spettatori con il 4.6% di share.

Rete4 con la pellicola Giù al Nord ha totalizzato 848.000 persone con il 4.6% di share. Su La7 il programma In Onda Focus ha registrato 972.000 spettatori con il 5.1% di share. Tv8 con il film Il tesoro dell’Amazzonia ha conquistato 449.000 persone pari al 2.3% di share. Infine, Canale Nove con I mitici – Colpo gobbo a Milano è stato seguito da 265.000 spettatori con l’1.4% di share.

Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Temptation Island, Manila Nazzaro conquista i fan: “Tutti come lei”

Madonna e il vaccino per il Coronavirus: “Esiste da mesi”

Leggi anche
Contents.media