Home » Attualità » Personaggi » Andrea Damante, discoteca chiusa dopo una serata: la decisione

Andrea Damante, discoteca chiusa dopo una serata: la decisione

|

Andrea Damante ha fatto una serata in un noto locale della costa abruzzese, ma la discoteca è stata chiusa: i motivi.

Andrea Damante è finito al centro di una bufera social non indifferente che ha poi generato qualche problemino anche ad una discoteca abruzzese. Il fidanzato di Giulia De Lellis ha ripreso a girare l’Italia con il suo lavoro da dj, ma in una delle ultime serate la folla accorsa al locale per ascoltarlo non ha rispettato le norme anti Covid. Il risultato? Pioggia di critiche per il Dama e chiusura della discoteca imposta dal Questore di zona.

Andrea Damante: discoteca chiusa

Con la fine del lockdown, la vita sta pian piano tornando alla normalità. Tutti i lavoratori, o meglio la maggior parte sono tornati ad occuparsi delle proprie attività. Tra queste, ci sono anche le discoteche. I locali di intrattenimento hanno riaperto i battenti, ma devono comunque rispettare alcune norme anti Covid. Per quanto riguarda le ‘sale da ballo’, queste devono:

“Garantire almeno un metro tra gli utenti ed almeno due metri tra gli utenti che accedono alla pista da ballo. (…) Prevedere un numero di addetti alla sorveglianza del rispetto del distanziamento interpersonale adeguato rispetto alla capienza del locale, come sopra stabilita. (…) Con riferimento all’attività del ballo, tale attività, in questa fase, può essere consentita esclusivamente negli spazi esterni (ad esempio, giardini, terrazze, etc.). Gli utenti devono indossare la mascherina negli ambienti al chiuso e all’esterno tutte le volte che non è possibile rispettare la distanza interpersonale di un metro. Il personale di servizio deve utilizzare la mascherina e deve procedere ad una frequente igienizzazione delle mani”.

Queste sono le regole stabilite dalla Regione Abruzzo nell’ordinanza n.74, ma, a quanto pare, non tutti le rispettano. Andrea Damante, nella serata di sabato 4 luglio, si è esibito nella discoteca Gattopardo di Alba Adriatica, località della costa abruzzese. Dalle fotografie condivise dal fidanzato di Giulia De Lellis su Instagram, si nota la completa assenza delle norme anti Covid. E’ proprio questo il motivo che ha spinto il Questore di Teramo Enrico De Simone a procedere con la chiusura del locale per 5 giorni. Nel momento in cui è stato eseguito il controllo è stata riscontrata la presenza di oltre duemila persone. Pertanto, sarebbero state violate le norme anti-assembramento previste dai protocolli sul Coronavirus.

Le critiche a Damante

Andrea Damante, via Instagram, ha postato alcuni scatti della serata al Gattopardo. Nelle immagini in questione si nota sia la folla che la totale assenza di mascherine. Ovviamente, le foto hanno attirato l’attenzione dei fan e in massa hanno fatto notare al Dama le violazioni delle norme. Tra i tanti commenti si legge: “Viva il distanziamento. Che esempio. Continuiamo così” oppure “A settembre si torna tutti in quarantena” o ancora “Bravi!!! Avete capito tutto!!! Due mesi e mezzo chiusi in casa non sono serviti a niente. La stupidità umana non ha limiti. La pandemia ce la meritiamo”.

Effettivamente, vedere un locale stracolmo di gente, con zero mascherine e assenza totale di distanziamento fa venire la pelle d’oca. Perché bisogna indossare la mascherina per entrare in un supermercato o in qualsiasi altro negozio e non lo si fa per fare quattro salti in disco? Ai posteri l’ardua sentenza.

Visualizza questo post su Instagram

The Family is Back!!💙😎

Un post condiviso da D A M A (@andreadamante) in data: 5 Lug 2020 alle ore 1:05 PDT

Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Alessandra Amoroso e Boomdabash: il singolo Karaoke è Disco d’Oro

Chiamatemi Anna da Netflix a Raidue: quando inizia?

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.