Andrea Bocelli: “Io negazionista? Il Covid mi ha lasciato senza voce”

Andrea Bocelli, ospite di Che tempo che fa, ha spiegato la sua posizione in merito al Covid-19: è negazionista?

Ospite di Che tempo che fa, Andrea Bocelli ha chiarito la sua posizione in merito al Covid-19. Il tenore, accusato più volte di essere un negazionista per alcune sue dichiarazioni, ha sottolineato che non è affatto così, dato che ha provato in prima persona cosa vuol dire contrarre il Coronavirus.

Advertisements

Andrea Bocelli negazionista?

Andrea Bocelli negazionista? Assolutamente no. Ospite dell’ultima puntata di Che tempo che fa, il tenore ha chiarito la sua posizione in merito ad alcune dichiarazioni fatte nel corso del convegno “Covid-19 in Italia: tra informazione, scienza e diritti” avvenuto in Senato qualche tempo fa. Andrea, che ha provato sulla sua pelle il Coronavirus, ha sottolineato di non aver mai negato l’esistenza del virus. Ha dichiarato:

“È stranissima questa cosa. Se i fatti parlano, da sempre ho combattuto la sofferenza. Chiesi addirittura alla ricerca un capitolo di spesa sul dolore. Io negazionista? Non solo ho avuto io il Covid, ma tutta la famiglia. Anzi, non ho avuto grandi problemi di salute ma mi ha lasciato senza voce: sono rimasto muto per 15 giorni. Semmai il mio era un messaggio di ottimismo e speranza. Ottimismo e speranza fanno sempre bene per combattere, lasciare campo alla disperazione è la fine”.

Bocelli ha sconfitto il Covid-19, ma ha sottolineato di aver vissuto malissimo la malattia. La sua bellissima voce, la stessa che lo ha reso famoso in ogni angolo del globo, ne ha risentito molto. Nonostante tutto, il tenore è pronto per il lancio del nuovo disco, intitolato “Believe” che, per sua stessa ammissione, è “frutto del periodo che viviamo”.

Scritto da Fabrizia Volponi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Jovanotti ringrazia medici e infermieri: “State facendo la storia”

Giovanni Ciacci contro Bianca Guaccero: “Ha ceduto a poteri Rai”

Leggi anche
Contents.media