Home » Attualità » Intrattenimento » Amici, Maria De Filippi e quel benedetto sfogo: mettiamo in chiaro le cose

Amici, Maria De Filippi e quel benedetto sfogo: mettiamo in chiaro le cose

| | , , ,

Parlare di credibilità in tv sembrerebbe fuori luogo. Anzi, lo è. Oggi però mi trovo di fronte ad un piccolo passo per l'uomo e ad un grande passo per la televisione. Lo so, è assurdo, ma alla luce del presunto cambio di rotta di Amici di Maria De Filippi potrei anche arrivare a perdere dieci minuti della mia esistenza per abbozzare una riflessione.

Più sotto riporto il video che testimonia lo sfogo di Maria De Filippi contro i professori di Amici, colpevoli di dare voti ad minchiam ormai da troppo tempo. Vorrei rimanere nella "scatola televisiva" per analizzare la questione. No perchè in un sano e normale ambiente di lavoro – a voi scegliere di che tipologia, purchè sia fuori dall'ambito dello spettacolo – ciò che è avvenuto è stata semplice routine: si è trattato di una tirata d'orecchie ad alcuni dipendenti che hanno lasciato da parte la propria professionalità a favore di una personale battaglia fatta di interessi personali e raccomandazioni; il loro atteggiamento ha inevitabilmente creato un danno all'immagine aziendale. Ma qui c'è l'inghippo, visto che ai tempi fu la stessa azienda ad appoggiare questo tipo di comportamento, promuovendolo addirittura a "linea editoriale".

Rimanendo nello scatolotto a colori però non si può ragionare in questo modo. La perdità di credibilità di Amici è appurata, basta farsi un giro sui blog per respirare aria di indignazione da parte dei telespettatori. Come correre ai ripari visto che ormai non ci si può nascondere dietro ad un dito? Mettendo in piazza i panni sporchi, quelli che solitamente si lavano in casa (sì, nell'economia reale, non nella "finanza creativa televisiva". Lasciatemi passare questo paragone, che in tempo di crisi calza a pennello).

Ed ecco allora lo sfogo dell'amministratore delegato Maria che arriva al cospetto "degli azionisti": i telespettatori. Parole come quelle del video qui sotto servono ad indicare un cambio di rotta, sono un disperato tentativo, un grido di dolore che possa far rialzare il titolo in borsa (lo share). Ma il fine non è la salvezza di questa edizione di Amici; si sta tentando di giustificare la prossima.

Brava Maria, hai parlato con chiarezza come avresti fatto dietro le quinte. C'è però un problema: questo Amici "show senza talent" è il risultato di un lungo percorso che tu stessa hai intrapreso con gli autori; è il prodotto di una precisa scelta che per un po' ha anche funzionato. Per intenderci: la Celentano è il risultato di quelle scelte.

Il fatto positivo è che una sfogo come questo in mano ad un personaggio capace come Maria De Filippi ha anche credibilità. Ma possiamo veramente scommettere su un ritorno alla vecchia edizione di Amici? Ne parleremo il prossimo anno. 

Il Web S-Carta Marco: perchè mezza blogosfera è in guerra col vincitore di Sanremo?

SNJ crea la Web Radio in stile Facebook

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.