Home » Attualità » Intrattenimento » Amici 2010, e cos si parte con il serale

Amici 2010, e cos si parte con il serale

| | , , ,

E come al solito mi ritrovo a gennaio con il serale di Amici di Maria De Filippi in partenza senza aver visto nemmeno una puntata del pomeridiano. Sì, ok, in giro si leggono cose e si vedono persone, ma questo poco conta. Mi ritrovo qui al computer – in un sabato pomeriggio post influenzale – a guardare il talent per capire il livello di quest'anno.

Così, ad un primo sguardo e ad un primo ascolto, devo ammettere 'na cosetta: quest'anno il livello sembra più alto rispetto alla scorsa edizione. E' solo un'impressione o è vero? No perchè se così fosse potrei anche pensare di fare una capatina su Canale 5 la domenica sera. Una robetta veloce, sia ben chiaro, giusto per vedere se sono pronti a tirare fuori un nuovo Marco Carta.

Ma c'è già un candidato o una candidata alla vittoria? Un nome, un indizio. Sto guardando le storielline strappalacrime dei finalisti, tra pianti e frammenti della loro storia mi accorgo che sui giovincelli ancora non si è abbattuto il ciclone del serale. Il loro sguardo sembra ancora innocente, verrà sostituito dall'arroganza ben presto. In molti casi. Ecco, questo è un capitolo da non sottovalutare: bisognerebbe studiare l'evoluzione caratteriale di ciascun finalista per accorgersi di come Amici riesca a dare togliendo.

Domani sera proverò a vincere la paura per la De Filippi sfratumandomi i maroni di fronte al primo giro di infinite sfide. Giusto per capire se ci troviamo di fronte ad una buona annata.   

Avatarizzatevi

Youtube diventa leggero come una piuma per chi naviga con lentezza

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.