Amedeo Minghi e Justin Timberlake: l'ex 'N Sync campiona Lustful

La musica crea strani compagni di letto…

Il concept grafico dell’ultimo album di Justin Timberlake (The 20/20 Experience 2 of 2) richiama letteralmente una visita dall’oculista, con l’immagine dello strumento elettronico deputato al controllo delle capacità visive, mentre metaforicamente è un riferimento alla necessità di osservare con attenzione ciò che ci accade intorno.

Cosa succede in Italia, non grazie a ma in coincidenza di questo avvertimento? Si viene a scoprire che uno dei brani della fatica discografica del talentuoso ragazzo (tra le altre cose è anche attore) è una versione opportunamente modificata di uno dei grandi autori della musica italiana un po’ dimenticati.

Only When I Walk Away prende infatti spunto da Lustful, un brano strumentale del 1972 scritto da Amedeo Minghi quando flirtava con il rock dalle sfumature prog (una specie di moda, in quel contesto storico-artistico).

La canzone non è delle più famose, anche perché è stata pubblicata in una delle compilation di autori vari – spesso proprio composizioni strumentali – che andavano molto all’epoca: nello specifico l’antologia è denominata Underground Mood, stampata dalla Flirt e poi riedita recentemente dalla Flipper Psychout in un revival che ha il sapore della riscoperta di gemme nascoste.

Evidente la soddisfazione di Minghi, che su Facebook prima ha messo la pulce nell’orecchio dei propri fan con dichiarazioni roboanti (“all’improvviso poco fa ho avuto la conferma di un progetto che si è concretizzato in America) e poi ha gettato quella che evidentemente considera una notizia clamorosa:Un grande artista di livello mondiale e il suo team, su proposta della Flippermusic Publishing, hanno elaborato un mio brano composto e arrangiato molti anni fa e inserito in un disco di soli temi musicali, destinati alla sonorizzazione.

Potete ascoltare qui sotto i due pezzi e confrontare la versione veloce di Minghi con quella molto rallentata, soul e quasi dream pop di Timberlake. Che nessuno parli di “plagio” o di copia, però!  

Foto: Getty Images

Scritto da Style24.it Unit
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Diane Kruger si confessa: "Il mio primo appuntamento con Joshua Jackson? Un vero disastro!"

Zoro Gazebo: su Rai 3 la nuova stagione triplica gli appuntamenti

Leggi anche
Contents.media